Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi di Daniele De Patre

Pensare, Meditare, Pregare.
Questo autore lo trovi anche in Indovinelli, in Poesie, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Daniele De Patre
Non vogliamo proprio capirlo. Sei venuto per farci comprendere cosa significhi servire, sei venuto per essere l'ultimo, ci hai dimostrato quale sia il tuo potere, ci hai indicato quale sia la strada che porta al bene. Invece noi stiamo facendo di tutto nel perseguire il male, non ti diamo ascolto, pensiamo di essere superiori a te, la nostra vita costellata di malvagità. Pensiamo di essere onnipotenti, crediamo che tutto ci sia concesso e tutto sia dovuto; pensiamo forse di vivere eternamente sulla terra. Questo è l'errore più grande; siamo solo di passaggio, il tragitto è breve, sta per terminare, il capolinea è vicino. Prima dell'ultima fermata, meglio riflettere: la discesa potrebbe essere tragica.
Daniele De Patre
Composta venerdì 12 ottobre 2012
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Daniele De Patre
    Siamo così bravi a "recitare" che sembriamo tutti attori di teatro. L'ultima scena terminerà, il sipario scenderà, protagonisti e pubblico torneranno a casa, tutto finirà, invece no! I più attenti sanno che ci sarà un seguito, e si stanno preparando per questa "parte": la più importante!
    Daniele De Patre
    Composta venerdì 12 ottobre 2012
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Daniele De Patre
      Le strade percorribili sono due: una cattiva e l'altra buona. Sei venuto per farci capire quale seguire; nonostante il tuo insegnamento, il più delle volte scegliamo la peggiore, quella della perdizione. Il bene dovremmo capire dove porta, invece troppe volte ci prodighiamo per inseguire il male. Spesso addirittura ce la prendiamo con te; il male, noi lo creiamo, noi lo subiamo. Forse questo è nulla rispetto a ciò che ci attende. Poveri noi.
      Daniele De Patre
      Composta giovedì 4 ottobre 2012
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Daniele De Patre
        Al termine di ogni giornata dovremmo tutti fare un piccolo esame di coscienza. Dovremmo chiederci: ho fatto qualcosa di concreto per il prossimo? Sono certo che sia stato utile al prossimo? L'ho fatto perché avevo un secondo fine? Se ai primi due quesiti avremo risposto di si, e no al terzo, forse la giornata sarà stata proficua.
        Daniele De Patre
        Composta giovedì 4 ottobre 2012
        Vota la frase: Commenta