Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti


Scritto da: Stefania Meneghella

Silenzi Messaggeri

Capitolo: Prologo.
Dove vive il silenzio? Dove si rifugia quando il mondo ne sente quasi il terrore ignorando invece nostalgie di pensieri? Forse muore, il silenzio. Forse muore davvero, come i tramonti che sfociano nel buio. Come i sogni di chi non ha più nulla da credere: vuoti e senza speranze. Allora il... [continua a leggere »]
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Stefania Meneghella

    Silenzi Messaggeri

    Così camminava tra quelle strade mentre il calore diveniva casa, mentre insetti svolazzavano posandosi su pelli fragili, su anime deboli; e nella mente di Schlomo sempre un costante pensiero. A volte, chiudeva gli occhi convinto di poter avere la capacità di vederlo, quel pensiero, e farlo... [continua a leggere »]
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Stefania Meneghella

      Silenzi Messaggeri

      "Jamie parlava ininterrottamente, e non riusciva... non riusciva a smettere di parlare... non riusciva a smettere." Non capivo niente... non ho fatto niente ", diceva sempre. Lo diceva mentre un insieme di persone con il camice bianco erano dinnanzi a lei, e la fissavano. [...] Non riuscivano a... [continua a leggere »]
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Martina Pace

        Tempo

        Il tempo non è altro che una percezione, può trascorrere lento o veloce, siamo noi a decidere cosa è reale e cosa no. Brividi nel petto percorrono la pelle, s'infiltrano e accarezzano il cuore, l'anima. Tutto tace eppure tutto è un gran frastuono nell'oceano dei sensi, il mondo è un'illusione... [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Martina Pace

          Mia dolce luna

          Sogno di poter sfuggire ai raggi del sole che mostrano tutto al mondo con la loro luce spiandoci, i nostri segreti, i nostri amori, ed io fuggiasca nel vento nel cielo continuo furtiva a seguire i tuoi passi mia dolce luna, e vorrei soltanto poterti prendere dietro il capo, chinarmi sul tuo... [continua a leggere »]
          Vota il racconto: Commenta