Racconti


Scritto da: Giorgio Baiardi
Se tutto questo è solo un brutto periodo o solo un periodo. Ebbene, allora spiegami cos'è, non so cos'è, perché rifiuto di esserci dentro, rifiuto di spiegarmi quanto sgradevole sia il gusto di questo tempo. Eppure lo sto mandando giù, come una cattiva medicina che forse mi aiuterà a guarire... [continua a leggere »]
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Giorgio Baiardi
    Le reazioni, sono un fatto da decifrare. Se oggi ho solo voglia di stare in silenzio, tu lasciami qui. Non ti darò nessun disturbo. Fino a quando il tempo scomparirà e con lui tutto ciò che mi distrugge. È arrivata un'altra estate e chissà, se quando andrà via, ci lascerà ancora l'attimo per... [continua a leggere »]
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Giorgio Baiardi
      Non dire "il destino ha voluto così". Se ancora mi vuoi. Lascia ogni tua ricchezza, ogni tua povertà. Non stare più accanto alle tue scuse e non darti più attenuanti nel non dire. Non indossare un vestito che ti cinge fino a farti dimenticare te stessa. Se ancora mi vuoi. Scorderò le tue parole... [continua a leggere »]
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Giorgio Baiardi
        Sei sempre stata l'unica. L'unica ragione di una genialità innamorata del tuo cuore. I miei occhi che guardano tutto di te hanno, in un tuo solo movimento, la rivelazione di ogni parola che non dici. Lo scoramento di averti regalato i primi momenti di me pieni di problemi non tuoi. Con la mia... [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Giorgio Baiardi
          Guardare un gabbiano volare in città, dà un senso di leggera imposizione. E potrei pensare al perché un essere così libero non vola sopra di un limpido mare. Forse non gli importa della grande ricchezza che possiede ed è pieno della sua certezza. Quella di poter andare via. Quando gli pare... [continua a leggere »]
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di