Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti


La ramanzina paterna

Carissimi figli, ancora una volta quello che vi contesto (e mi vien da urlare) è la voce alta e l'espressione nei miei riguardi tipo "la festa è mia e decido tutto io", perché certamente non sono un padre invadente e possessivo e, nonostante i miei tanti limiti e difetti, da sempre sono una... [continua a leggere »]
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Andrea Polo

    Pensieri

    A volte capita che ci sono periodi in cui posi la penna da mano e ti rendi conto che forse scrivere sarebbe stata la tua unica salvezza. Ma proprio niente ti usciva da quella mente oramai disastrata che ti ritrovavi. Spesso si devono fare i conti con quelli che definiamo i periodi bui. Impariamo... [continua a leggere »]
    Composto mercoledì 21 dicembre 2016
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Stefania Meneghella

      Silenzi Messaggeri

      Capitolo: Prologo.
      Dove vive il silenzio? Dove si rifugia quando il mondo ne sente quasi il terrore ignorando invece nostalgie di pensieri? Forse muore, il silenzio. Forse muore davvero, come i tramonti che sfociano nel buio. Come i sogni di chi non ha più nulla da credere: vuoti e senza speranze. Allora il... [continua a leggere »]
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Stefania Meneghella

        Silenzi Messaggeri

        Così camminava tra quelle strade mentre il calore diveniva casa, mentre insetti svolazzavano posandosi su pelli fragili, su anime deboli; e nella mente di Schlomo sempre un costante pensiero. A volte, chiudeva gli occhi convinto di poter avere la capacità di vederlo, quel pensiero, e farlo... [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Stefania Meneghella

          Silenzi Messaggeri

          "Jamie parlava ininterrottamente, e non riusciva... non riusciva a smettere di parlare... non riusciva a smettere." Non capivo niente... non ho fatto niente ", diceva sempre. Lo diceva mentre un insieme di persone con il camice bianco erano dinnanzi a lei, e la fissavano. [...] Non riuscivano a... [continua a leggere »]
          Vota il racconto: Commenta