Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti


Scritto da: Renata Manavella

Addio...

Le parve di scorgere un lampo di tristezza nei suoi begli occhi chiari. E all'improvviso comprese di non aver mai visto la tempesta che si scatenava dietro quel cielo limpido. La tempesta ora lei la sentiva nel suo cuore. Avrebbe dato tutto il fiato che aveva in corpo per allontanare quelle nubi... [continua a leggere »]
Composto giovedì 14 luglio 2016
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Luca Cordaro

    Piccoli viaggi... mentali

    Oggi mi sono alzato dal mio letto. Ero ancora stanco, ma ho cominciato a viaggiare attraverso l'Universo, percorrendo la Via Lattea, in direzione del Braccio di Orione, in corrispondenza del Sistema Solare. Sono andato sulla Terra, nel dettaglio in Europa, nello specifico in Italia, in... [continua a leggere »]
    Composto giovedì 15 settembre 2016
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Mauro Lo Sole

      Il mercante di sogni e desideri

      Caro Babbo Natale, ti scrivo perché ho fatto un sogno che solo tu puoi, fare, avverare, ho sognato di essere bambino e di trovarmi, nella mia casa, con tutte le persone, che amo, intorno all'albero di Natale, ed ognuno di noi aveva, un dono da regalare all'albero per renderlo più bello possibile... [continua a leggere »]
      Composto venerdì 11 novembre 2016
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Lucia Quarta

        La Principessa Lilli

        Capitolo: 1°capitolo
        Era una splendida giornata di un giorno di ottobre, quando alla principessa Lilli venne l'idea di andare nel bosco per una passeggiata. Dalla sua finestra aveva già visto quei raggi luminosi del sole e le era venuta voglia di allontanatasi molto dalla sua reggia quel giorno. Si mise in cammino... [continua a leggere »]
        Composto venerdì 11 novembre 2016
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Laila Ken

          Mio padre

          Mio padre

          Un ragazzo forgiato da tre grandi maestre di vita: la povertà, la strada, la guerra.
          Cammina piano, con i pugni chiusi e la faccia tetra, verso il suo futuro avendo come unico compagno il desiderio di riscatto dal suo passato.

          Mio padre

          Un uomo che ha fatto del lavoro il suo unico...
          [continua a leggere »]
          Composto martedì 8 novembre 2016
          Vota il racconto: Commenta