Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti


Scritto da: Enrico Coraci
Non tutte le persone sono facili da leggere dentro. Ognuno di noi è un libro diverso, di un genere ben distinto, con caratteristiche uniche e con un proprio stile.
L'apparenza è la nostra copertina, ma sappiamo bene che non bisogna mai giudicare un libro da questa, come una persona dall'apparenza...
[continua a leggere »]
Composto domenica 6 novembre 2016
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Alexandra Romano

    Il potere dell'indissolubilità

    Capitolo: 1
    Il professore iniziò a fare l'appello, quando intravidi un ragazzo nel corridoio. Capelli neri, occhi neri, maglietta grigia e jeans. Appariva un tipo strano, al primo impatto. Entrò nell'aula di fronte e sparì. Era una quarta. Ebbi un'improvvisa percezione, cosa che mi accadeva da quando avevo... [continua a leggere »]
    Composto domenica 31 maggio 2015
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Alexandra Romano

      Il potere dell'indissolubilità

      Capitolo: 1
      "Ok. Adesso, cosa c'entro io? Cos'ha da dirmi?", domandai perplessa.
      "Il tuo futuro...", sorseggiò la grappa restante nel bicchiere.
      "Cosa c'entra il mio futuro? Adesso vorrebbe farmi credere che legge anche il mio futuro?", mi agitai, poi mi fermai un attimo a pensare. "Cosa crede di conoscere...
      [continua a leggere »]
      Composto domenica 31 maggio 2015
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Isabella Pojavis

        Il piano magico

        Mi sveglio. È giorno, ma non sento rumori. Ho fame, così mi viene in mente un piano. Scendo dal letto silenziosamente, facendo attenzione a posare i piedi direttamente nelle pantofole. Resto in silenzio ancora un momento e sento la mamma cantare: è sveglia. Mi avvicino alla finestra e la vedo... [continua a leggere »]
        Composto venerdì 3 giugno 2016
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Vincenzo Cerrato
          Cosa ho da offrirti? Un po' di becero romanticismo d'una candela tremante, dove i giochi di luce sembrano amarsi o di una qualsivoglia rosa purpurea dalla corolla vellutata da sembrar gote di fanciulla. Basterebbe il vento d'un sospiro per smorzare l'amore delle ombre e far impallidire il viso... [continua a leggere »]
          Composto venerdì 22 aprile 2016
          Vota il racconto: Commenta