Questo sito contribuisce alla audience di

Diario


Scritto da: Giorgio Baiardi
Oggi ti avrei portata in uno di quei nostri mondi raggiungibili solo da noi. In uno di quei sogni il cui senso costituisce la parte trasversale di un legame indissolubile. In una di quelle opere occulte dove il raggiungimento di uno scopo viene perseguito con ogni mezzo. E quando parlavamo di andare via, avrei oltrepassato il limite degli abbracci per strapparti dalla realtà, il limite dei baci per arrivare a capire che il calore di tutto ciò ci spiega che nel domani non saremmo come adesso. Che invece aspettiamo mestamente l'alba, guardando i granelli di polvere che ogni giorno si posano sui nostri ricordi.
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Rosa Di Lernia
    La gratitudine è un sentimento caduto oramai nell'oblìo, ora si prende e si va via, senza ricordarci di chi ci ha donato con spontaneità ciò che a noi serviva. La gratitudine è anche un sorriso che vuol dire "grazie" ed a chi ci ha donato qualcosa è sufficiente, invece gli si gira le spalle con noncuranza e si diventa ingrati.
    Vota il post: Commenta