Diario


Scritto da: milanoteca
Si stupiva e si chiedeva come fosse possibile avere intorno dei frutti stupendi, di ogni colore e gusto, a disposizione dei suoi desideri, pronti per essere scelti e non avere il desiderio di coglierli, perché aveva scelto un frutto diverso, ugualmente bello, di un altro colore e gusto, cresciuto lontano dalla sua terra. Si chiedeva come fosse possibile desiderarlo con tutto se stesso, adorarne il sapore, il colore, la pelle, la morbidezza. E a quel punto il suo cuore gli rispose: quanto sei stupido, non è la sua bellezza e la sua lontananza, non è il suo gusto o la sua morbidezza a crearti stupore, tu lo desideri perché è il frutto dell'amore.
Composto venerdì 21 aprile 2017
Vota il post: Commenta
    C'incontreremo in una di quelle sere con la luna piena ed il vento a scuotere i capelli, quando è bello camminare all'aperto e stare in bilico fra le risate. C'incontreremo in uno di quei torridi pomeriggi estivi, mentre i ragazzi rincorrono l'acqua e le donne si chiudono in casa, in attesa del tramonto. C'incontreremo in una mattina fresca, con la luce che abbaglia e gli alberi in fila ad accogliere il nostro dire. C'incontreremo in una casa piccola e buia, la musica alta e troppe parole nell'aria. C'incontreremo.
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Detesto e provo pena e compassione per tutte quelle persone che esaminano e controllano la vita di qualcuno. Qualcuno che ritengono ancora "suo". Provo tristezza nel notare come poi con estrema stupidità gli puntano il dito contro, giudicano la sua vita, le sue azioni e le piccole cose che fa. Provo "schifo" quando osservando queste persone noto che non solo fanno peggio, ma sono vere e proprie macchine di meccanismi da psicopatici maniacali. Persone in grado di mettere su dei "teatrini" non indifferenti per farti rabbia, accenderti gelosie o per dimostrarti quando grande sia il loro amore e quanto fedeli ad esso siano. Tranquilli e rilassatevi: se in voi ci fosse stato davvero amore non sareste il passato! Se siete il passato, dei vostri teatrini non ce ne può fregar di meno e soprattutto guardatevi ogni tanto che fate pena e non poca! Poi se vi avanza anche un po' di tempo... curatevi!
      Composto venerdì 21 aprile 2017
      Vota il post: Commenta
        I giorni che ci hanno travolto di dolore sono lontani, ma un timbro è impresso nella nostra pelle e nelle nostre ferite aperte. I tuoi abbracci sono diventati belve feroci nella notte, perché hai bisogno d'amarmi e io di averti addosso. Non ho altre pagine bianche da colmare, ma attendo che il tuo sorriso si faccia tutt'uno con le mie parole e che i tuoi occhi mi urlino la direzione. Aspetto paziente il tuo venirmi incontro, attendo che la vita si faccia pura poesia e incanto. Aspetto la felicità di un tuo discorso sotto la pioggia o con il sole. So attendere a lungo, ormai ho imparato, so sciogliere le tue paure, so cantare stonando la canzone del tuo amore per me.
        Composto venerdì 21 aprile 2017
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Lucia Quarta
          Tutto si può comprare, ma non di certo l'amicizia, nemmeno l'amore oppure le buone maniere. Si può essere tutto ma mai clonarsi come un'altra persona. Sotto questo cielo, tutti abbiamo una vita nostra. Poi basta accontentarsi per come si è puoi cambiare e migliorare ogni giorno senza mai oscurare nessuno, perché la vera serenità la senti dentro alla tua anima, senza invidiare nessuno, il bello nella vita, arriva quando non ti aspetti niente, invece arriva la sorpresa che non aspetti ed è quella la vera sorpresa.
          Composto giovedì 20 aprile 2017
          Vota il post: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di