Questo sito contribuisce alla audience di

Diario


Scritto da: Lina Viglione
Ogni tanto aggrappiamoci alla preghiera per trovare la forza di andare avanti. Con la preghiera non risuscitano i nostri cari morti il Dio dei cristiani non è un Dio pretenzioso, non fa caso al fatto se siamo laureati o un panettieri. La preghiera è bella ai suoi occhi quando viene fatta in silenzio, con il cuore e quando i nostri pensieri in quel momento non esistono. Facciamo capire a Dio che abbiamo bisogno di lui nella quotidianità, e che se stiamo parlandogli, è perché ci fidiamo completamente di lui. Ringraziamolo di tutte le cose belle che e ci ha dato in passato e chiediamoli di proteggere noi, la nostra famiglia e tutti i bambini del mondo. Preghiamo affinché nel mondo non esistano più l'odio, l'invidia e la corsa al denaro. Preghiamo tutti in silenzio e lontano dai problemi: nessuno deve ascoltarci, solo Dio. La preghiera per natura è anche un fatto collettivo, ed è sempre gradita a Dio, ma quando la facciamo è sempre valido. Può accadere infatti che la ripetitività delle preghiere che ci hanno insegnato, ci faccia allontanare dal sentimento vero e genuino che deve esserci alla base di ogni preghiera. Noi cerchiamo di non smarrirlo e, se quando finiamo di pregare ci sentiamo diversi, beh vorrà dire... che Dio ha capito.
Composto sabato 1 gennaio 2011
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Rita3
    Ciao piccolo cuore mio, siamo sempre in due a farci compagnia, io chiacchiero, canto, sgrido, e tu sempre silenzioso ad ascoltarmi, forse non sei d'accordo con le mie decisioni e cominci a battere così forte da farmi anche male.
    Questa è la vita, alcune volte bisogna anche subire.
    Qualche emozione ti fa sempre bene, come quella di oggi, un amico da tempo che non vedevo, oggi è venuto a trovarmi in Radio.
    Tu ti sei emozionato, è vero lo sentivo, è bello quando vedi che quel minimo di rispetto ti viene ricambiato con sincerità, è quello che ho sempre chiesto alla vita, il rispetto sincero.
    Lo so che tu sai rispettare, ma sai anche ripagare pan per focaccia, non sei uno stupido, come alcune volte sembri.
    Adesso cuoricino mio statti calmo fai bravo, perché ho tanto lavoro ancora da fare, e tanto amore da regalare.
    Ti amo cuoricino mio!
    Composto lunedì 6 febbraio 2017
    Vota il post: Commenta