Diario


Scritto da: Florex
Sei l'aurora del mattino, fresca come la lieve brina che accompagna i sentori dell'erba appena tagliata, un profumo unico che sa di buono, che dona al cuore nuova energia, rinfrancandolo da ogni qualsiasi voglia pena. Sei il tutto: il cielo e il mare, il sole e il tramonto pieno di mille sfaccettature e colori che evocano romantici ricordi, di emozioni e sensazioni dove sovrano regna e detta le sue regole l'amore. Meraviglioso, unico e intenso come i colori che contornano i tuoi occhi che fin dagli albori del tempo che ti conobbi, come d'incanto si impadronirono dei miei sensi e del mio cuore e da allora scandiscono il tempo della mia vita, per tua devozione e adorazione nell'eternità.
Composto giovedì 20 aprile 2017
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Sabrina
    C`è chi ti entra nell'anima in punta di piedi per restarci per sempre e chi invece lo vorrebbe fare con tutt'altra intenzione: un modo per riconoscerli ci sarebbe, a partire dal sorriso falso fino ad arrivare a osservare la maniera con cui ostentano una fragilità opportunamente studiata e indossata ogni volta che vorrebbero trarne profitto.
    Composto giovedì 20 aprile 2017
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Shalimar
      Non so se ho più spesso amato, o se ho solo creduto o pensato di farlo. So che ho fatto soffrire, forse più di quanto ho sofferto io. So di aver perdonato, anche quando forse non avrei dovuto farlo... ma chissà se sono stata perdonata anch'io. So di averci messo sempre il cuore con le persone, anche quando l'istinto o la ragione mi dicevano "non farlo!", anche quando sapevo che non ci sarebbe stato nulla da ottenere in cambio... ma non so se loro hanno fatto lo stesso con me. So che ogni giorno combatto una guerra contro quella parte di me che mi vorrebbe più distaccata, più menefreghista, più leggera. È difficile non cedere alla tentazione di cedere le armi e dargliela vinta... questa è forse la battaglia più complicata che la vita mi abbia mai chiesto di affrontare.
      Composto giovedì 13 aprile 2017
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Shalimar
        Perché alla fine sai chi vince? Vinco io. Io che non mi lascio sopraffare dai malumori, dalle delusioni e che continuo a sorridere, malgrado tutto e tutti. Vinco io che non mi inaridisco e che continuo a pensare e sopratutto a credere, che alle volte la vita e le persone, possano stupirci. Vinco io che continuo a scegliere di essere quella buona, perché di stronzi ormai, ne è pieno il mondo. Vinco io che non sono e non sarò mai leggera, perché alle parole e alle azioni, ahimè, ci darò sempre il giusto peso. Vinco io che mi mostro nelle mie debolezze, nelle mie fragilità, nei miei eccessi, lasciando agli altri maschere che io non voglio più indossare. Vinco io che imbocco sempre il sentiero della sincerità, lasciando agli altri la più comoda autostrada dell'ipocrisia. Alla fine vinco io, perché malgrado le ferite e le delusioni, io continuo a metterci il cuore, anche quando non dovrei, ma questa è la mia scelta, questa è la mia forza.
        Composto sabato 29 ottobre 2016
        Vota il post: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di