Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti di Stefania Meneghella

Studentessa, nato martedì 4 ottobre 1994 a Bari (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Stefania Meneghella

Silenzi Messaggeri

Così camminava tra quelle strade mentre il calore diveniva casa, mentre insetti svolazzavano posandosi su pelli fragili, su anime deboli; e nella mente di Schlomo sempre un costante pensiero. A volte, chiudeva gli occhi convinto di poter avere la capacità di vederlo, quel pensiero, e farlo... [continua a leggere »]
Stefania Meneghella
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Stefania Meneghella

    Silenzi Messaggeri

    "Jamie parlava ininterrottamente, e non riusciva... non riusciva a smettere di parlare... non riusciva a smettere." Non capivo niente... non ho fatto niente ", diceva sempre. Lo diceva mentre un insieme di persone con il camice bianco erano dinnanzi a lei, e la fissavano. [...] Non riuscivano a... [continua a leggere »]
    Stefania Meneghella
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Stefania Meneghella

      Silenzi Messaggeri

      Capitolo: Prologo.
      Dove vive il silenzio? Dove si rifugia quando il mondo ne sente quasi il terrore ignorando invece nostalgie di pensieri? Forse muore, il silenzio. Forse muore davvero, come i tramonti che sfociano nel buio. Come i sogni di chi non ha più nulla da credere: vuoti e senza speranze. Allora il... [continua a leggere »]
      Stefania Meneghella
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Stefania Meneghella

        Sogni rapiti

        Stanotte è stata una dolce notte, la luna mi ha cullato e ha scaturito in me pensieri sepolti da tempo. Stanotte ho sognato dolcemente e davvero, ho avuto paura di svegliarmi perché, dentro di me, sapevo che la realtà era diversa. Il buio ha trasformato i miei ricordi in qualcosa di più forte che... [continua a leggere »]
        Stefania Meneghella
        Composto giovedì 15 marzo 2012
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Stefania Meneghella

          Sogno

          Ventotto ottobre. Tipica giornata autunnale. Ieri sera ho chiuso gli occhi delicatamente e ho espresso un desiderio. Lo faccio spesso, sognare mi rasserena il cuore. Nel mio buio, osservavo meticolosamente l'infinito dei miei pensieri e le palpebre si raggrinzivano sempre più. E immaginavo una... [continua a leggere »]
          Stefania Meneghella
          Composto venerdì 28 ottobre 2011
          Vota il racconto: Commenta
            Scritto da: Stefania Meneghella

            Sogno di inizio maggio

            Ero sulla veranda di casa. Un posto incantevole. La radio suonava la colonna sonora della mia vita... il cuore mi ballava dentro. E i miei occhi... oh, come luccicavano! Giornata primaverile... mattina di maggio, il mese che preferivo. Farfalle che svolazzavano ed erba verdastra impazzita come... [continua a leggere »]
            Stefania Meneghella
            Composto giovedì 19 gennaio 2012
            Vota il racconto: Commenta
              Scritto da: Stefania Meneghella

              Un nuovo anno

              Un altro anno è andato via. Se potessi, farei intonare le campane di ogni chiesa. Un altro anno è fuggito via; ed io, sola nella mia stanza, non posso far altro che ricordare. Chiudo gli occhi e penso a ogni momento trascorso mentre, con il cuore che batteva dentro me, sorridevo e a ogni momento... [continua a leggere »]
              Stefania Meneghella
              Composto lunedì 31 dicembre 2012
              Vota il racconto: Commenta
                Scritto da: Stefania Meneghella

                Un'alba di rondine

                Desdemona era accovacciata sul suo divano, distesa sul solito schienale. Esplorava la casa, un habitat formidabile, con una libreria colma di vita e il soggiorno che lei stessa aveva arredato. Era quello il posto che aveva sempre sognato, e che sempre aveva amato. Tra le mani, serbava quei... [continua a leggere »]
                Stefania Meneghella
                Composto mercoledì 17 agosto 2011
                Vota il racconto: Commenta
                  Scritto da: Stefania Meneghella

                  Una giostra dipinta

                  Giornata cupa e invernale. Ammiravo paurosamente la giostra, una di quelle che raramente si scrutano nei paesini. Era un posto per "neri", molti lo definivano così. Le nuvole si specchiavano con ogni anima di colore e tutto assumeva un aspetto diverso. Con il mio taccuino tra le mani, penetravo... [continua a leggere »]
                  Stefania Meneghella
                  Composto giovedì 15 dicembre 2011
                  Vota il racconto: Commenta
                    Scritto da: Stefania Meneghella

                    Vita d'attesa

                    2012

                    Giornata primaverile. Italia. Il Sole era tanto affettuoso e il mare si concentrava nella sua dolcezza... le nuvole si mischiavano con tutta la speranza che, delicatamente, ruotava in quell'aria. Le farfalle svolazzavano di qua e di là e ogni fiore, quel giorno, era diverso. Helena era... [continua a leggere »]
                    Stefania Meneghella
                    Composto giovedì 12 gennaio 2012
                    Vota il racconto: Commenta