Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Salvatore Coppola

Dolce damigella

Offrimi il tuo cuore
Dimmi che mi ami
Stringi le mie mani
Inventa l'universo.
Raccogli un po' di stelle
Descrivi il firmamento
Insegnami la strada
Che porta al paradiso.
La luna tonda e bianca
Si specchia nei tuoi occhi
O dolce damigella
Il cuor m'hai conquistato.
Non è Romanticismo
è puro e grande Amore
Non ha mai dato attese
ma spinta godi cuore.
Svegliatomi dal sogno
vestito di realtà
o principessa amabile
il tuo sogno mio sarà.
Composta domenica 13 marzo 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Salvatore Coppola

    Lacrime al vento

    Se potessi dare vita
    ai miei pensieri, forse,
    al di là del mio orgoglio
    qualcuno capirebbe?.
    Se potessi dare luce
    alle mie speranze,
    ed aprire una strada
    alla mia voglia di vivere,
    qualcuno verrebbe in mio aiuto?
    E se invece di soffrire
    spargendo lacrime al vento
    calpestando i desideri del cuore,
    il cuore ricomporrerà i suoi cocci?
    Se dalla mia bocca
    uscissero parole vere,
    sentite, in armonia ai pensieri,
    allora le vie del cielo
    traccerebbero la mia strada?.
    A queste domande
    non so dare una risposta.
    Ma posso affermare
    con cosciente certezza,
    che sono stanco di una vita sbagliata.
    Composta giovedì 10 marzo 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Salvatore Coppola

      Amare per amore

      Io continuerò ad amare
      per diritto è non per gloria,
      se non condiviso o disatteso,
      io continuerò ad amare.
      Se per incauta insofferenza
      l'amore non mi sarà complice
      ed il cuore cesserà di battere,
      io continuerò ad amare.
      Se mi mancherà il suo sorriso
      è la sua mano stringerà,
      una mano che non è la mia,
      io continuerò ad amare.
      Composta venerdì 11 febbraio 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Salvatore Coppola

        Chiamami

        Ho bisogno di te,
        ho voglia di sentire
        il tuo respiro,
        il tuo profumo.
        Se potessi carezzare
        le tue mani è,
        portarle sul mio viso,
        toccherei il cielo
        con il cuore.
        Ti amo da morire
        ma non trovo le parole
        per dirtelo.
        Vorrei fermare il mio tempo
        accorciare la distanza
        fra me e il luogo dove tu ti trovi.
        Basterebbe un tuo cenno,
        un qualcosa, anche un timido sguardo,
        perché io possa capire,
        che anche tu mi ami.
        Ed io verrò a cercarti
        anche in capo al mondo.
        Chiamami! Ho bisogno di te!
        Chiamami!... Ti amo.
        Composta venerdì 14 gennaio 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Salvatore Coppola

          Agrigento da sempre

          Fra città e paiseddri
          si di sempri a cchiù... beddra
          un sì granni ma si ricca
          di usanzi e tradizioni.
          Si antica nnè to pregi
          ma si giovani nnò cori
          a cangiatu tanti nnomi
          da Akraganti ad'Agrigentu.
          Duminanti versu ù mari
          suprastanti la to valli
          costruita nnà cullina,
          circondata de muntagni.
          Dè chianuri e virdi campi
          si l'eterna Primavera
          maistusa nnù mar d'Africa
          ti rispecchi dall'origini.
          Offru ò ventu la mè lodi
          dormi Diva* nnò mè cori.
          Composta venerdì 14 gennaio 2011
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Salvatore Coppola

            Agrigento da sempre

            Tra città e paesini
            sei da sempre la più bella
            non sei grande ma sei ricca
            di usanze e tradizioni.
            Sei antica nei tuoi pregi
            ma sei giovane nel cuore
            hai cambiato tanti nomi
            da Akragante ad Agrigento.
            Dominante verso il mare
            sovrastante la tua valle
            costruita su in collina
            circondata da montagne.
            Su pianure e verdi campi
            sei l'eterna Primavera
            maestosa sul Mar d'Africa
            ti rispecchi dalle origini.
            Offro al vento la mia Ode
            dormi o Diva* nel mio cuore.
            Composta venerdì 14 gennaio 2011
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Salvatore Coppola

              La mia rosa

              Vorrei immaginarti
              in un sogno d'amore
              in quel mondo di seta,
              preziosa e dorata,
              condurti per mano
              sul lungo sentiero
              aprirti per sempre
              le porte del cuore.
              Tu sola mia gioia
              rallegri la vita
              in un dolce confronto
              di sguardi e carezze
              un insieme di forme
              di corpi e finezze,
              sei tu la mia rosa
              sbocciata alla vita.
              Composta mercoledì 12 gennaio 2011
              Vota la poesia: Commenta