Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Domenico Caturano (Sam Schaytu)

Carissimi Juventini

Carissimi juventini
esultate quanto ve pare...
noi siam spettatori
restiam a guardare...

anche se perdiamo
non usiamo atti di discriminazione,
mentre voi usate complotti
come un film d'azione!

Viviamo nello stesso mondo,
seppur senza sfondo...
perché esiste odio
in questa società
che uccide senza pietà!

Accettiamo la sconfitta
vi aspettiamo al ritorno,
adorneremo un bel forno
altro che vesuvio...

Callejon, Mertens e Milik
si inchineranno alla platea
con doppiette e rigorini...

babà', pizza e mozzarella
mentre voi, vi perderete nella nebbia!
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Domenico Caturano (Sam Schaytu)

    Intrigo

    Eri lì seduta
    con la tua eleganza astuta,
    bella da morire
    ascoltavo il canto delle tue ire...

    Seducente passione
    tinteggiavi il mio cuore
    non sentivo più dolore,
    ma un soffice odore
    che proveniva dalle tue emozioni!

    Fatale sobrietà
    il tuo sguardo ammirevole
    e non ingannevole,
    oceano immenso
    luce accecante
    che mi colpiva all'istante!

    Diamante puro
    dalla cui lucentezza
    brillava lassù nel cielo
    avvolgendo l'aurora
    che a tutt'or la implora.

    Innato fiore
    i tuoi petali erano divini
    con profumi assassini
    ormeggiavano nella mia mente
    stregandomi interiormente...

    Verso l'infinito ti seguirò
    planando tra le costellazioni dell'universo,
    ed esternandoti ogni mio verso
    in ogni candido e dolce intrigo.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Domenico Caturano (Sam Schaytu)

      Alibi inventati

      Sempre a puntare il dito
      per fortuna non amo l'infradito...
      questa società è allo sbando
      ama tanto il vaneggiando,

      è una tempesta imperfetta
      si accinge sulla terra con tanta fretta
      a volte fa cilecca
      altre volte le becca
      mazzate all infinito da guerriglie senza rito.

      Quanti alibi inventati...
      seppur affiatati
      in questo mondo di coltelli affilati
      che distruggono dignità
      con tanta ostilità!
      Vota la poesia: Commenta