Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Domenico Caturano (Sam Schaytu)

Mamma

Sei un fiore delicato,
a volte emozionato
quando mi stringi a te
mi sento come un re,
con immensa gioia e passione.
Mamma Donna super
incantevole della mia vita
mi doni emozioni e felicità
con la tua semplice onestà!
Dedichi con tanta pazienza
i miei capricci
a volte ti perdi nei miei capelli
giocando a fare i ricci,
coccolandoli come se fossero coriandoli.
Mamma,
sei una santa
dici sempre che non sei mai stanca,
sei il mio universo
la mia stella lucente,
splendente con la tua straordinaria mente.
Mamma,
Donna fantastica della mia vita eterna!
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Domenico Caturano (Sam Schaytu)

    Roberta

    Col suo fascino solare
    ama molto fantasticare
    stupisce la sua innata dolcezza
    ma non la disprezza.

    Roberta
    anima gentile
    soprattutto fine,
    dona allegria e simpatia
    in questo magico mondo
    pieno di follia.

    Il suo cuore ardente
    conquista la gente,
    la sua semplice lealtà,
    incanta a sazietà.

    Lei è Roberta
    candida rosa a ciel aperto
    serena e profumata
    piena di gioia prelibata.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Domenico Caturano (Sam Schaytu)

      Indifeso

      Mamma mi teneva in fasce
      ero piccolo ed inerme
      colpito dalla tua crudele mente.
      Mi toccavi il mio corpo
      abusando di me
      trafiggendo la mia anima
      uccidendo il mio cuore
      senza avere voce...
      ero indifeso!
      Mi hai tormentato la vita
      mi hai ucciso con le dita
      mi hai tolto l'essenza
      mi hai tolto ogni speranza.
      I ricordi rimangono,
      il tempo passa...
      la sofferenza segna,
      e insegna il domani che verrà
      per avere voce di urlare!
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Domenico Caturano (Sam Schaytu)

        Speranza

        Sguardo perso nel vuoto
        sognando all'infinito
        ove esisteva e regnava la pace...
        colori vivaci, profumi freschi
        prati verdi e pieni di vita,
        i bambini si divertivano
        le loro madri gioivano...

        La terra era piena di luce
        tutti vivevano in armonia
        il trono aveva un unico podio
        la dignità e l'umiltà!

        Non esistevano guerre
        ma immense terre fiorite
        il vento donava ossigeno
        il sole avvolgeva con i suoi raggi tanto calore
        tutto splendeva nel suo bagliore,

        la notte era pacifica
        le stelle illuminavano i cuori
        le acque benedivano gli amori...
        Sperando in un mondo migliore
        resto qui a sognare ed immaginare...
        la serenità che prima o poi arriverà.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Domenico Caturano (Sam Schaytu)

          Senso

          Che senso ha questa vita,
          inasprita da un dolore forte
          intrufolati attraverso le porte
          hanno distrutto ed infamato a morte!

          Che senso ha questa vita!?
          Gente senza umiltà,
          uccide senza pietà
          rubando dignità con tanta ostilità!

          Che senso ha questa vita!
          Amano tutti giudicare,
          diffamare, incolpare,
          strafare e sparlare...
          per giudicarsi podi sugli altari!

          Che senso ha questa vita!
          Tutti a puntare il dito
          a seguire il sentito dire...
          punire, ferire...
          e ridurre in fin di vita
          con una crudele ferocia,
          l'essere umano...

          Che senso ha la vita...
          di certo non lo so,
          ma non resterò a guardare
          mentre mi mozzan la mano,
          per esternare le mie emozioni
          in questo mondo crudele ed invidioso
          senza confronto!
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Domenico Caturano (Sam Schaytu)

            Grido all'umanità

            L'umanità è la rovina del mondo,
            ogni giorno viene cancellato una parte di sfondo
            increduli ai loro cambiamenti
            in preda da diavoli dementi...

            Il mondo sbriciola su sé stesso,
            nessuno intento a guardare in esso
            tutti amanti del successo,
            pur di uccidere il prossimo
            con azioni infamanti e diffamanti.

            Solo la fede è rimasta,
            ma purtroppo non basta
            a guarire le nostre ferite
            di quest'amara vita!

            Il potere prende sempre più piede,
            coinvolgendo labirinti oscuri e tenebrosi
            da popoli che ignorano la realtà.

            Non esistono vie d'uscita,
            è un tunnel lungo e profondo
            dove ti ammazzano con tanta crudeltà
            e senza pietà,
            rubando la tua vera identità e dignità!

            Ciò che resta è la forza di scrivere,
            raccontando a tutti un dolore atroce...
            più si è buoni e più...
            ti distruggono mente e corpo.

            Con un pizzico di filosofia,
            provo ad immaginare il mio mondo...
            si, un mondo con colori vivaci,
            e pieni di serenità
            dove regna la pace!
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Domenico Caturano (Sam Schaytu)

              Difetto di fabbrica

              C'è chi viene e chi và
              C'è chi non mi sopporta
              perché ha una mente contorta,
              c'è l'ipocrisia
              c'è l'invidia
              c'è la gelosia
              c'è il coraggio
              c'è l'altruista
              c'è l'egoista
              c'è lo stravagante e chi ne dice tante...
              girano e rigirano e nun se ne vogliono andà!

              C'è chi gode vedermi arrabbiato
              per farsi spazio sulla sua strada,
              c'è chi gode mentire e ferire
              ascoltando il sentito dire...
              C'è chi gode a seguire la baraonda,
              e di imbecilli ci circonda.

              La vita è piena di colori,
              a volte belli, a volte ombrosi...
              Non pensavo che sarei stato preso di mira,
              ma ho mostrato le mie ire,
              colpa delle amicizie false
              e dei loro difetti di fabbrica... "l'invidia"!
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Domenico Caturano (Sam Schaytu)

                La società

                Ogni qualvolta che mi sono espresso,
                mi hanno ridotto come un cipresso
                sono arrivati a velocità di un espresso
                giudicandomi da fesso!

                A testa alta mi son difeso
                eppure sono stato frainteso,
                del tutto il resto non mi appresto...
                in questa civiltà falsa a sazietà,
                che uccide senza pietà!
                Vota la poesia: Commenta