Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Diego P.

L'angelo di Peshawar

Cavalli morti in alienato deserto
oscurato da asfissianti fiamme.
Occhi di uomini in esili corpi
raffiche di dolore spara al cuore
l'infanzia morta prematura.

Vividi colori su volti di pietra
come sacre maschere narrano
dimenticati olocausti alla vita.

Ma all'improvviso dal buio
topazi penetranti nell'anima
irradiano luce da angelico volto.
Come primaverile cielo
l'umile sguardo perdona
i nostri otri ricolmi.

Nuovamente sconfitto l'odio
evapora in verdi vallate.
Composta giovedì 10 dicembre 2009

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Diego P.
    Riferimento:
    Impressioni sulla mostra fotografica Sud-Est di Steve McCurry.
    Ha partecipato al concorso
    Come un granello di Sabbia

    Commenti

    1
    postato da , il
    Molto bella ha un sapore a dir poco esotico, parole che lasciano la mente a metà tra stasi ed estasi, molto bella l'immagine che hai reso.

    *****

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:10.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti