Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Cristina Obber

Fede

Piango madre,
per non aver saputo essere migliore.
Per la trascuratezza.
Per la caparbietà
negata a quel rimpianto.
Sciocca fanciulla
in una pieve silenziosa
ove la voce mi cullava.
Voce che nel mio petto ancora vibra.
Vibra come una nota d'organo
che oggi mi commuove.
Sono io quella nota,
quel tremolio di vita.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Cristina Obber
    Ha partecipato al concorso
    Come un granello di Sabbia

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti