Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO

Il Cierzo Vento aragonese

È terminata la sferzata del tipico vento aragonese
che rompe alberi e tetti pulendo terra e cielo.

Il "cierzo" freddo e con forza impressionante
spazza tutto lungo lo stretto corridoio dell'Ebro:
piante sradicate senza nessuna compassione,
rami stroncati che volano e rompono il cuore.

Nessuno si azzardi a passeggiare leggero e fiero:
questo vento è più duro della testa di un aragonese
perché la leggenda dice che Dio lo trasformò in rana
per la sua cocciutaggine sotto un caldo sole infernale.

L'Ebro, vino e vento insieme alla tipica danza della "jota"
sono la ricchezza di questo popolo fiero della sua storia
che nel canto, nel lavoro, nell'allegria e devozione a Maria
prega e canta con tanta devozione alla Vergine Pilarica.
Composta venerdì 30 novembre 2018

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti