Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO
Vanità delle vanità, essere o non essere:
ecco la sintesi dell'uomo che s'interroga
sul suo passato, sul presente e sul futuro.
Siamo scintille di fuoco che non controlliamo
che brucia sempre, ci riscalda e spinge lontano.

I giorni della vita sono pieni di sole e di nuvole
poggia e vento, gioia e dolori e di ansie eterne.
Lavoriamo di giorno penetrando nel cuore del tempo
meditiamo di notte per scoprire la nostra essenza:
siamo esseri passeggeri o l'alito divino del Padreterno?

Scopriremo chi siamo avendo la mente sempre sveglia
captando le dolci voci del silenzio, leggendoci dentro.
Tutto quello che ci circonda ci parla di vita e di morte
ma sorride in noi una brezza divina nascosta nel cuore
che ci spinge per fissare lo sguardo sempre più in alto.

Giorno e notte, vita e morte, realtà e sogni spezzati
sono compagni di avventura in questo mondo di gioia
che ci apre gli occhi per vedere e captare nuova vita.
Passato, presente e futuro sono doni da conoscere
per dare senso ai nostri giorni in attesa di nuovi sogni.
Composta venerdì 30 novembre 2018

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:1.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti