Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Salvatore Coppola

Il mio supplizio

Fuori dalla mia realtà,
il mondo chiuda le porte.
Lontano dai miei ricordi,
il cielo spenga le stelle.
Sul piano di una buia strada,
affondo i miei passi esitanti.
Al calar della pioggia,
si confondono le mie idee.
Fuori da una porta chiusa,
prono il capo alla disfatta
di una passione snaturata,
dispersa oltre il limite della vita.
Fuori dalla mia verità
accolgo la speranza infame,
di un supplizio alla ragione
è mi arrendo alla morte,
mia eterna prigione.
Composta domenica 20 marzo 2011

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Salvatore Coppola

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.36 in 14 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti