Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Susan Randall

Libera professionista, nato a roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Susan

La legge della Natura!

La legge della natura vince
vince sempre
anche quando la voglia di
non essere
la natura innata in te
ti porta a lottare
maledetta legge la vita
che vince sempre,
anche quando la voglia di essere muore
ne vive solo l'ego, ma l'anima?
l'anima ne soffre piange si dispera
ma la legge della natura è colei che vince,
vince sempre, e sempre più forte ne esce vittoriosa
anche quando invece vorresti solo morire!
Susan Randall
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Susan

    È ora il momento

    Più volte ho chiuso gli occhi
    camminando in bilico
    e sempre ad occhi chiusi camminavo
    sperando in una carezza del vento
    ho chiuso gli occhi e camminavo
    ancora nel vortice delle incertezze
    ho cercato il sole nel maltempo
    ho dato e dato ancora.
    è arrivato il momento in cui dico basta!
    è arrivato adesso il momento che
    il sole esca senza tempesta
    è arrivato il momento adesso
    che non sia il vento ad accarezzarmi
    ed asciugare le mie lacrime
    è arrivato il momento che
    sia il sole ad accarezzarmi,
    non voglio più vedere il sole nella tempesta.
    ma vedere la tempesta nel sole!
    Susan Randall
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Susan
      Riprendermi, da cosa
      e perché mai dovrei?
      lo chiedo spessa mentre guardo il riflesso di me allo specchio
      ormai sei grande
      capisci che la vita non vuole sorriderti
      eppure la voglia di vivere è tanta
      il riflesso allo specchio ti guarda
      ti parla e tu non ascolti
      non vuoi ascoltare
      ma il tuo riflesso continua a parlarti
      i tuoi occhi lacrimano il tuo sorriso è spento
      chi sei tu? chi sei tu da osare
      da osare di dirmi che forse dovrei
      dovrei credere in te?
      non te lo permetto
      lasciami in pace
      non voglio ascoltarti!
      Cosi resta fermo anche il riflesso di me
      imperita mi guarda
      sorride mentre io ne piango
      e parla, parla,
      vorrei stesse zitta, nulla
      il riflesso continua, mi dà fastidio eppure
      continua
      oso certo che oso, perché oso osare?
      perché io ti amo
      perché io sono,
      io sono te!
      Susan Randall
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Susan

        Vago persa nell'universo

        E quando neanche l'amore ti aiuta
        a superare quel intenso dolore
        e quando neanche l'amore ti fà sentire viva
        mi chiedo cosa ne resta di me.
        cosa ne resta della anima mia
        nulla!
        Se non un vagare nell'immenso
        Universo per ritrovare,
        ritrovare quella parte che mi manca
        quella che mi rende viva
        e vago nel mio immenso dolore,
        io vago persa nell'universo
        ancora ed ancora ed,
        ancora, ancora.
        Grido ma non mi sento e
        ma non mi trovo
        ma perché non mi trovo?
        non trovo me oddio cosa mi accade?
        è forse l'amore che mi abbandona?.
        oddio la mia anima mi sta lasciando
        no ti prego non abbandonarmi in
        questo universo ti prego aiutami.
        aiutami che solo tu puoi con il tuo amore
        solo tu puoi ridarmi la mia anima
        allora corri ti prego corri da me!
        corri e prendi la mia anima falla tua
        ed insieme e con te muore il mio grido
        ne muore con te anche il dolore!
        Susan Randall
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Susan

          Tic tac

          Tic - tac - tic tac
          il suono dell'orologio mi sveglia
          il sole caldo stamani si innalza.
          il tic, tac del tempo si fà notare.
          che passa troppo in fretta.
          il mio augurio per te in questo
          giorno
          che tu possa
          anche se solo un attimo vita,
          vedere qualcosa di
          infinitamente raro, strano e bello!
          Susan Randall
          Vota la poesia: Commenta