Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Susan Randall

Libera professionista, nato a roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Susan

Firmato tua sorella

Guardo nel cielo
il buio mi fa compagnia
e tu non ci sei,
non sei qui con me
eppure continuo a sentire il senso di te
il tuo odore.
ora ne resta il vuoto ed il ricordo
di noi bambine.
sorrido pensando a te che mi hai lasciata continuo a guardare le stelle sperando di vedere te guardo il telefono aspettando che mi chiami ma tu non ci sei mi hai lasciata da sola
io non te lo'ho permesso
eppure lo hai fatto!
mi hai lasciata ma
non per sempre perché sai
la promessa che ti ho fatto,
ci rincontreremo ed
insieme per sempre oltre l'infinito resteremo noi
ci rincontreremo sorellina ora vola in alto e
non dimenticarti che ora sarai tu
a dover proteggere me
ora la stella brilla,
come se mi guardasse quasi sorridendo,
no non mi sto sbagliando!
mi stà sorridendo!
ora sò che tu sarai sempre con me e
quando guarderò il cielo,
tu sorridimi ti prego.
ed io mi sentirò meno sola
TI VOGLIO BENE
firmato tua sorella.
Susan Randall
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Susan

    Mamma una lettera per te

    Mamma
    Non dimenticò mai quelle lacrime
    che hai pianto, e mai dimenticherò tutte quelle
    persone che ti hanno fatto piangere, e mai potrò
    asciugare tutte le
    lacrime che hai pianto per me
    Mamma io ti amo
    ed un giorno porterò via i tutti i tuoi
    dolori, impedirò che ti faranno ancora del male
    Mamma io
    Ti amo!
    Scusa mamma i miei occhi sono offuscati
    mamma ti dedico una canzone, somiglia un po' a noi
    e la nostra storia
    Io non ti ho visto per quasi 14 anni e quando
    ti ho rivisto non ho potuto abbracciarti
    ci divideva un vetro, che io ero in prigione,
    mamma mi ha spezzato il cuore vederti e
    non poterti abbracciare, ma non potevo farti vedere il mio dolore
    una madre non deve mai vedere un figlio che piange,
    Mamma
    quello ha spezzato il mio cuore e sentire il pianto
    della mia sorellina ormai donna, mi ha spezzato
    il cuore 2 volte
    Io vi amo entrambe,
    e poi il tempo mi ha dato il tuo abbraccio
    ho bisogno di te,
    voglio prendermi cura di te, e la mia sorellina,
    non c'è niente come l'amore della tua mamma!
    Nessuno crede nel figlio come una mamma!
    Mamma
    Tu sei un pezzo del mio cuore che non si è mai spezzato!
    Mi dispiace che ti ho fatto impazzire quando ero piccolo,
    ma Mamma grazie per aver sempre nel bene e nel male
    stata accanto e mamma un ultima cosa.
    Mamma io ti amo!
    Tuo figlio.
    Susan Randall
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Susan

      Una luce chiamata vita

      Attraverso il buio
      raggiungerò
      la luce,
      attraverso il buio
      ritroverò la vita
      e solo attraverso il buio
      io rinascerò...
      perché è nel buio
      che io divento forte...
      ed è solo nel buio che
      risiede la forza di dire
      io non sono morta,
      io sono viva...
      abbraccio il buio perché al
      di là del buio
      c'è una luce che mi aspetta e
      si chiama vita!
      Susan Randall
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Susan

        Ad improvviso il buio

        Credevo che la vita mi avesse
        ormai dato tutti i dolori possibili...
        ma mi sbagliavo...
        eccome mi sbagliavo!
        Un giorno qualunque,
        mi sono svegliata,
        non riuscivo più a vedere,
        non riuscivo più a vedere il sole,
        non riuscivo a vedere gli uccellini
        buio, buio totale.
        Perché mi sono chiesta, perché?
        la vita mi ha tolto tanto,
        e mentre le lacrime calde
        bagnavano il mio volto,
        continuavo a chiedermi
        Perché vita perché?
        non mi ha già tolto tanto?
        Ora anche gli occhi?
        ti prego,
        non togliermi gli occhi,
        l'unica cosa bella che
        mi fà vedere il mondo a colori.
        anche quando il buio è davanti a me!
        Ma, sentivo solo il caldo delle mie lacrime,
        ed il buio era lì davanti a me, mi abbracciava
        solo un dolore, disumano!
        le lacrime, amare come sempre,
        piene di dolore, ed il buio?
        solo il buio davanti a me!
        Perché
        mi son chiesta perché? E
        l'unica risposta plausibile che
        riuscivo a dare al mio perché
        che risuonava come un eco
        nell'aria, erano solo
        le lacrime calde che
        bagnavano il mio volto
        l'unico conforto
        al dolore che gridava pietà.
        E poi ho capito che,
        non importa il dolore, poi passa
        non importa il buio, ci sarà sempre luce
        nell'anima, Ma
        importa sentire vivi nell'anima
        i colori dell'arcobaleno,
        non importa, mi dicevo
        il dolore, passerà!
        ed ancora
        mi sono detta,
        basta ascoltare
        il canto degli uccellini,
        basta ascoltare la pioggia ed
        anche la pioggia diventa
        melodia nel buio,
        se si ascolta, se si ascolta
        con l'anima
        tutto diventa luce,
        e cosi ho fatto. anche se
        il dolore resta
        ed il buio mi precede
        io sento, e vedo,
        ed ascolto, e la solitudine?
        È l'abbraccio nel buio, la dove
        manchi Tu! Ma,
        ho imparato che anche nel buio e
        nel dolore bisogna ascoltare
        qualunque avversità la vita ci dona
        bisogna sempre saper ascoltare!
        ed io adesso posso solo che ascoltare!
        Susan Randall
        Vota la poesia: Commenta