Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Sarah Sarotti

Nato (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Una carezza

È sera tarda
accanto al camino
in ginocchio
sul tappeto rosso
che ricorda il nostro
primo incontro.

Guardo il telefono
che gelidamente tace
ed io continuo a sentir
il gelo dentro
tu non sei con me.

Un calice di vino rosso
tra le mie mani
stringo ancora
pensando alle tue labbra
a quel calore mai scordato,
a quel bacio mai dato.

Mi manca la tua voce
il tuo respiro
mi mancan le carezze
sul mio viso
mentre una lacrima
scivola lenta
sul mio cuore
penso:
sarà questo l'amore?
Sarah Sarotti
Vota la poesia: Commenta

    Amare

    Con le lacrime agli occhi scrivo il mio pensiero
    perché per me il tema mi fa sempre soffrire,
    come ora e con le lacrime che rigano il mio viso,
    scrivo queste mie parole che lui mai potrà leggere
    e capire cosa significa il suo non amare,
    il suo non voler capire, il suo rifiuto al mio amore per tanti anni,
    rifiutato a pugni chiusi con la totale indifferenza
    che un marito mai dovrebbe provare
    per quella che dovrebbe essere la "sua amata".
    Amare significa immedesimarsi nella persona che ti sta accanto, che sia un compagno di vita o il tuo fratello o un tuo vicino di casa o chi incontri per strada.
    Amare significa essere disposti a cedere il tuo tempo a chi in quel momento ti chiede una mano,
    essere pronti a darla veramente, con il cuore,
    con l'intenzione di fare tutto ciò ch'è impossibile,
    ma che la persona accanto prenderà come reale.
    Amare è dare con la profondità del cuore.
    Sarah Sarotti
    Vota la poesia: Commenta

      Il dono più prezioso: la mia creatura!

      Non ho niente da mostrare,
      niente che qualcuno
      possa mai desiderare
      niente che io lasci
      un giorno a malincuore.
      Ho un unico gioiello:
      la mia creatura...
      l'unica cosa
      di cui possa esser fiera,
      ma non è un possedimento,
      è la mia vita!

      Il timore mio era grande
      di ricever questo dono,
      esser mamma non si nasce,
      ma io l'amo
      e la vita mia darei ogni giorno
      ed ogni giorno prego d'esser mamma
      per una gioia che fine mai non ha!

      Due occhioni furbetti ed un sorriso
      che ti fanno innamorare,
      un cuore grande e buono,
      due manine tutte da baciare...
      oh si, potrei davvero continuare.

      Vorrei darle cielo e terra
      stelle luna e sole tutto insieme...
      ma in realtà è lei a donarmi tutto ciò!

      E di viver or son grata al Creatore,
      son grata del suo dono
      che preziosa ha reso la mia vita,
      immensamente grata
      del Suo Immenso Amore.
      Sarah Sarotti
      Vota la poesia: Commenta

        Ombra

        Tu... in nero
        come la notte
        mistero... silenzio
        o pace
        paura dell'ignoto
        freddo sgomento
        timore del tempo
        indefinito.

        Chi sei tu ombra,
        dove vai
        quando la sera
        si fa scura?
        Chi tieni accanto a te?
        Cosa c'è dentro al tuo cuore?

        Un gattino rannicchiato
        nell'angolo d'un vicolo
        cerca protezione;
        ma impaurito
        dall'ombra scura,
        d'una sagoma
        d'un uomo che
        nasconder voleva
        tutto ciò che
        non poteva rivelare.

        Non andare... aspetta
        ti accolgo se lo vuoi
        Ti tendo la mia mano,
        stringila ti prego
        non ti spaventare
        non ti farò del male.

        Io sono il sorgere del sole
        ti indico il cammino,
        in riva al mare
        o su nel cielo,
        nel rigoglio
        d'un ruscello,
        nel luccichio
        d'una stella.

        Vieni
        la mia mano
        è ancora tesa
        se lo vuoi...
        se ombra
        più essere
        non sai.
        Sarah Sarotti
        Vota la poesia: Commenta

          Alla rondine

          Rondine
          su nel cielo
          portagli
          il mio pensiero
          e digli d'aspettare,
          perché ancora
          non son pronta
          non son libera
          d'amare.
          Arriverà quel giorno,
          vorrei
          che fosse un 'ora,
          eppur mi sembra
          eterna
          quest'attesa.
          Mi pesa
          il mio silenzio
          ed io vorrei gridare
          coi suoi dolci pensieri
          racchiusi nel mio cuore.
          Un anno è vero
          è lungo,
          ma attendere dovrò
          fino a quel giorno
          in cui
          amare io potrò.
          Con tutte le parole
          che vorrei sussurrare
          rallegro le giornate
          e provo
          intenso amore.
          Vai rondine
          portagli i miei pensieri
          e digli che io presto
          accanto a lui sarò.
          Sarah Sarotti
          Vota la poesia: Commenta
            Giorno dopo giorno
            scrivo i sentimenti
            che provo per te,
            per ogni momento,
            per ogni istante,
            per farti capire cosa
            sei ora per me.

            Foglio dopo foglio
            scrivo cosa provo
            quando i miei occhi
            incontran i tuoi.

            Ora dopo ora
            scrivo cosa sento,
            quando le tue labbra
            mi sorridono,
            quando le mie mani
            incontrano le tue.

            Giorno dopo giorno
            scrivo che i miei occhi
            vedon il cielo infinito
            quando gioiosi
            incontran i tuoi.

            Foglio dopo foglio
            scrivo la gioia immensa
            che prova il mio cuore
            quando le mie mani
            timidamente
            stringono le tue.

            Ora dopo ora
            scrivo la serenità
            che raggiunge il mio cuore
            quando dolcemente
            il tuo viso mi sorride.

            Giorno dopo giorno
            scrivo che i miei pensieri
            sono rivolti a te,
            a te che sorridi
            quando mi vedi,
            a te che silenzioso
            mi guardi e non parli.

            Foglio dopo foglio
            scrivo che il mio cuore
            si versa nel tuo mondo,
            come una finestra
            che alla primavera
            s'apre gioiosa.

            Ora dopo ora
            scrivo della gioia
            che ha raggiunto
            il mio cuore
            quando ha visto
            il tuo viso sorridente
            quando ha sentito
            il tuo parlar
            simpatico e scherzoso.

            Giorno dopo giorno
            scrivo che è bello
            stare con te.

            Foglio dopo foglio
            continuo a scrivere
            i miei pensieri per te.

            Ora dopo ora
            continuo a pensarti
            e a parlare di te.
            Sarah Sarotti
            Vota la poesia: Commenta

              Una ragazza semplice

              Questa poesia è stata scritta da una ragazzina molto timida tanti anni fa... in realtà la mia prima poesia. Ve la propongo per avere il vostro pensiero... sono trascorsi tanti anni, ma io dentro mi sento ancora così!

              Non l'ha mai vista nessuno,
              nessuno si è accorto d'averla vicino.

              Lei è pulita, non si trucca, non fuma,
              non esce la sera in cerca di fortuna.

              Ma ha un desiderio nel suo cuore
              che spera di riempir presto d'amore.

              È timida e poi rossa diventa
              se qualcuno le dice: sei stupenda!

              Ma sa bene che anche per lei
              arriverà quel giorno, non tarderà ormai.

              Così sogna con la mente e col cuore
              a quel suo grande giovane amore.

              Sogna un ragazzo dolce e carino,
              e a un tratto arrossisce un pochino

              pensando a quando riceverà il primo fiore
              perché scoprirà finalmente l'amore!
              Sarah Sarotti
              Vota la poesia: Commenta

                Per te

                Cuore nel mio cuore.
                Amore del mio amore.

                Gioia nei miei occhi,
                sei come mille fuochi.

                Cosa arde dentro me?
                Cosa provo io per te?

                Batte il cuore mio
                perché ha toccato il tuo!

                Non vuole più accettare
                di smettere d'amare.

                Batte troppo forte
                così com'è è la morte.

                Diventa un dolore
                più forte del dolore

                più profondo, più intenso
                più grande dell'immenso.

                Come farà mai ad accettare
                non ti possa più amare?

                Perché questa mia gioia
                si trasforma ora in boria?

                Cosa voglio dimostrare
                se voglio solo amare.

                Come lo posso calmare
                e dirgli: "non amare"!
                Sarah Sarotti
                Vota la poesia: Commenta