Le migliori poesie di Roberto Di Nardo

Nato sabato 2 agosto 1969 a Sciaffusa (Svizzera)
Questo autore lo trovi anche in Racconti.

Scritta da: Roberto Di Nardo

È così

È così, ogni volta che sento di lei, non vorrei mai lasciarla,
che ne leggo le frasi, descritte, e mi sento di esistere, appieno,
la sua assenza reale, è un passaggio forzato al sognare,
desiderio di poterla vivere, accanto, per sempre.

Non chiedetemi niente, non comprendo domande,
ne contemplo risposte da darvi, le ho soltanto per me,
hanno un unico suono, stesso significato,
La mia stessa vita, la mia stessa vita.

Si, vita, proprio quella che sento iniziata,
dal momento in cui l'ho incontrata, dal momento,
che ha percorso i sentieri del dentro di me,
dall'istante immediato in cui l'ho sentita.

È bellissima, bellissimo è esserle al fianco,
ascoltarla, sognarne di nuovo a incontrarla,
desiderarla, sentirsene attratti, avvinti, pervasi,
mi copro della sua essenza, e cammino ovunque mi porti la strada.

Senza nessuna vergogna, nessuna paura, forte del mio sentire,
anima in fiamme, cuore riempito di sangue,
nascità in petto, lo sento, son nuovo, diverso,
son quello che prima a guardare gli specchi, restava nascosto.

E lei è così, infinito sentire di essere, sempre diversa se stessa,
trasmette, travolge perfino, trapassa il mio corpo,
e ne restano macchie indelebili, come simboli marchiati a fuoco,
io la sento, è con me, mi trascina all'inferno,

di quel tipo che ho sempre sognato, che ho sempre cercato.
Roberto Di Nardo
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di