Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Nicola Scarpa

Sognare, nato a Mirano (VE) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: SweetNovember

Ultimo canto

Imparerò
a svegliarmi senza le tue parole
a vestirmi senza le tue carezze
a respirare senza i tuoi pensieri
a stare senza i tuoi sguardi
a vivere senza i tuoi baci.

E se più
non mi parlerai,
riempirò il cuore
del tuo silenzio.

E se più
non ti vedrò,
sarai l'inizio e la fine
della mia solitudine.

E se più
non ti penserò
ancora,
e se più
non ti sentirò
vicina,
allora saprò
che sei stata e basta.

E in quel momento
capirò
che non sono passato invano
e
che non sarai mai sola.

E sarà allora
che mi mancherai di più,
mi mancherai di più di tutto.

E dentro
mi scenderà una lacrima,
una lacrima silenziosa
che nessuno mai
potrà vedere,
che nessuno mai
potrà toccare,
e sarà
l'ultimo canto
di un amore
oramai perduto.
Nicola Scarpa
Composta venerdì 25 marzo 2005
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: SweetNovember

    Circolo chiuso

    Una lacrima di cera
    sfila sul suo volto
    e
    vedo la fine che si sofferma.

    Maledetto sospetto
    luce nera
    si stende sul cammino
    che ci stava davanti
    e
    ogni cosa ora è differente
    mentre
    i colori del nostro amore
    si confondono
    con il cielo.

    Siamo
    materia di sogni
    parte di un cerchio
    senza cuore.
    Nicola Scarpa
    Composta domenica 29 agosto 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: SweetNovember

      L'ultimo Peta

      Interminabili spazi
      complici
      di arditi pensieri
      giacevano
      vuoti
      nella trama apparente
      di una memoria in bilico,
      senza mai gemiti
      ne fremiti.

      Improvvisa aritmia
      scuarciò dispotica
      il carico armonico
      di una sterile rabbia
      e
      in un solo momento
      fu frenesia infinita.

      Immensi spazi
      affollati
      di pensieri recisi
      implosero
      caotici
      nel cielo assordante
      di una memoria limite,
      senza più confini
      ne affetti.

      Silente
      un lampo interno
      gelido balenò
      e
      in un tempo nullo
      nessuno spazio libero
      fu più amico.

      Si distese
      un filo di vento
      unico ricamo che anticipa
      l'aurora dei ricordi,
      ultimo esile respiro
      assolo di singolarità
      che accompagna alla fine
      eterna
      l'intera mente sincrona.

      E nulla più occorse,
      immemore illucida
      agonia.
      Nicola Scarpa
      Composta venerdì 19 maggio 2006
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: SweetNovember

        Dentro te

        Perdermi
        senza voglia di ritrovarmi
        in quegl'occhi lontani
        cinti
        da fitti campi di grano
        che profuman di vento,
        umile spettatore
        d'un regno ignoto
        tra
        emozioni di desideri svogliati
        e
        gocce di curiosità addormentate
        con cui accarezzi
        le ore in fiore
        nella libertà sorpresa
        di una farfalla
        che volteggia
        serena.
        Nicola Scarpa
        Composta sabato 28 agosto 2010
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: SweetNovember

          Il Regalo di Valentino

          Vi son rose nascoste che ti entrano dentro
          col coraggio del vento che non si ferma,
          come questo tempio
          di tesori e colorati silenzi
          che s'intingono d'antico a luna piena,
          per farti volare in un paradiso aperto.

          Una officina dei profumi,
          domicilio di fate e duchesse,
          scandita da un tempo incantato
          tra dolcezze di magie,
          vortici di storie invisibili
          e mirabili trame.

          E nel cerchio celtico delle emozioni
          ogni ritmo si fermerà.
          E sarai costretta a cadere
          oltre i giardini segreti al cuore,
          per vivere un attimo eterno
          dentro uno spettacolo d'amore.
          Nicola Scarpa
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: SweetNovember

            Ritratto nel vento

            L'asprezza che avanza
            ci sbalza contro
            ribollii d'aria esasperata
            macchiata
            da un fragile non-talento.

            Si mescolano rapide tracce
            impilate
            da un tempo sbagliato
            in corsa verso non-prigioni di zucchero
            che nascondono dentro
            tanti piccoli mondi
            di candele spente.

            Ancora emarginati ed alla deriva
            invece di arrenderci
            passiamo attraverso
            infilandoci
            senza sollievo
            in corti insoddisfatte
            costruite
            sui nostri anni
            di felicità rifiutate.
            Nicola Scarpa
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: SweetNovember

              Ottant'anni

              Passano gli inverni
              si contano i ricordi,
              tanti sono i pensieri
              come fiori di montagna
              il giorno di festa,
              ma nell'età dell'anima
              quando libere e sole
              tremano le foglie,
              scopriamo che nella vita
              ciò che più ci è stato caro
              non sono i numeri,
              ma i volti delle persone
              che portiamo
              nel cuore.
              Nicola Scarpa
              Composta sabato 6 marzo 2010
              Vota la poesia: Commenta