Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Mena Lamb

Insegnante di educazione fisica, nato giovedì 16 ottobre 1958 a Salerno (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Innamorata

Respiro piano piano per risentire quei tuoi respiri dentro me
Che come soffio di vento accarezzano la mia pelle
Annuso silenziosamente l'aria per ritrovare quel tuo profumo
Che come fiore delicato delizia la mia mente
Chiudo gli occhi dolcemente per ripassare nella mente i contorni del tuo volto
Come un pittore che ritorna col pennello su tratti già dipinti per rafforzarne i toni
Ripercorro attimi di noi, attimi di gioia di un tempo che va oltre il tempo
Di una distanza che annulla tutte le distanze
Di un te e un me che diventa un noi
Di un non chiedersi se e ma
Di un lasciare spazi aperti con la voglia di colmarli
Di far nascere ogni volta un nuovo inizio
Senza voltarsi indietro a cercare il già vissuto.
Mena Lamb
Composta giovedì 26 maggio 2011
Vota la poesia: Commenta

    La vita dipinta

    La mia vita, un susseguirsi di tracce di pennello su una grande tela
    a volte leggero come un soffio di brezza
    altre pesante come solco tracciato dall'aratro
    di un tenue azzurro nella prima infanzia
    oscurato da nubi nere quando la morte ha bussato alla porta del mio cuore
    facendomi conoscere il dolore della perdita di una persona cara
    chiudendo ogni minimo spazio ad una pennellata di colore che ravvivasse la mia esistenza
    tanto tempo c'è voluto perché i miei occhi vedessero di nuovo i colori della vita
    il rosa del primo amore
    il giallo delle delusioni
    il rosso della passione attenuato dal viola delle incertezze
    e quante pennellate di marrone sparse sulla tela a testimoniare le cadute
    seguite dal blu delle risalite che mi facevano sentire ad un passo dal cielo
    un insieme multicolore per ogni tappa della mia vita
    su quella tela dove oggi lo sguardo ne coglie sfumature e contorni netti
    dove ripassando col pennello ogni tratto risento dentro ogni emozione
    niente idealizzazioni o aride disillusioni ma un'immensa coesione alla realtà,
    la mia realtà in cui i ricordi sono ricami preziosi e delicati su semplice grande tela.
    Mena Lamb
    Composta venerdì 3 giugno 2011
    Vota la poesia: Commenta

      a te

      A te che sai leggere sai leggere negli angoli nascosti, senza che si traduca in parole, il sentire della mia anima, i suoi tormenti e quella voglia di riscatto che nuota fra le lacrime per approdare in un sorriso e ritrovare la forza per continuare a lottare
      A te che mi regali sempre un abbraccio di quelli che durano tutta una vita
      A te che la tua mano troverò sempre a stringere la mia
      A te che sei la spalla su cui poggiare il capo per riposare quando tutto intorno è troppo pesante da affrontare
      A te che sei quel silenzioso camminare insieme quando le parole diventano difficili da pronunciare
      A te che sei una certezza costante e continua mai l'esplosione di un attimo
      A te che sai essere sempre una sorpresa essendo sempre te stessa
      A te che niente è scontato, banale ma solo e semplicemente è
      A te che come me gioie e dolori hanno scolpito ciò che siamo nel cuore e nell'anima
      A te che sai magicamente incastrare negli spazi vuoti della mia anima pezzi mancanti ridando vita al taciuto, al mancato, riempiendo i vuoti e colorando gli sbiaditi contorni per far riaffiorare quel disegno di vita incompiuto
      A te che sai ascoltare in silenzio, nel silenzio, un silenzio che sappia parlare senza parole
      A te che quel primo sorriso, che nasceva dall'anima, attraverso uno sguardo si è tuffato nel mio cuore e ha trovato dimora
      A te che in questi gesti di una semplicità ed autenticità disarmanti ho letto il "senso della vita", quell'esserci che non ha bisogno di sovrastrutture, ostentazioni e pubblicizzazioni, quel contatto che nel silenzio e nella meraviglia del creato diventa dialogo silenzioso ma intenso fra due anime
      A te che non lasci mai vuoti ma riempi ogni spazio rendendo ogni attimo un attimo unico
      A te che senza se e senza ma ho scelto come amica
      A te che le tue parole arrivano dirette al cuore attraverso quel canale privilegiato che ha il profumo dei sentimenti autentici
      A te che in un gesto mi sussurri mille parole
      A te che riesci a rendere meravigliosa una giornata anche solo con una risata
      A noi che è una fortuna che le nostre strade si siano incrociate per dar luogo a un'amicizia che lascia sempre negli occhi una domanda perché ha la certezza di leggervi ad ogni nuovo incontro la risposta.
      Mena Lamb
      Composta martedì 19 marzo 2013
      Vota la poesia: Commenta

        Per tanti come te meglio una come me!

        Donare il proprio cuore senza chiedere nulla in cambio è tipico di una come me
        Essere il mondo per qualcuno restando il niente per se è tipico di una come me
        Imprimersi a fuoco nel cuore degli altri, senza spesso rimanere nel cuore degli altri è tipico di una come me
        Ascoltare più che parlare è tipico di una come me
        Fare tanto per gli altri e fare niente per se è proprio di una come me
        Volere bene tanto e volersi bene niente è tipico di una come me
        Essere presente sempre nella vita degli altri e dedicarsi poco a se è di una come me
        Far sognare gli altri e veder svanire i propri sogni è tipico di una come me
        Accarezzare il cuore degli altri e farsi graffiare il proprio è proprio di una come me
        Amare in silenzio e farsi urlare l'amore è tipico di una come me
        Ingoiare le lacrime ma farsi inondare da un temporale è di una come me
        Darsi sempre e totalmente farsi prendere e gettare tipico di una come me
        Entrare in punta dei piedi ma farsi calpestare è tipico di una come me
        Essere ciò che si è e accettare chi sembra quel che non è tipico di una come me
        Dire sempre la verità anche a chi da solo mezze verità è tipico di una come me
        Amare per sempre anche chi non ti ha amato per niente è proprio di una come me
        Continuare a credere anche quando ti stracciano l'anima è di una come me
        Dare sempre una risposta a chi non ascolta neanche la domanda è tipico di una come me
        Essere una comparsa fra mille falsi protagonisti è di una come me
        Eppure proprio di quelle come me tu hai bisogno per non sentire tutto il peso della tua inutilità!
        Mena Lamb
        Composta domenica 29 agosto 2010
        Vota la poesia: Commenta

          Io e te

          La mia vita non è più la stessa
          ma non sarebbe più vita senza te...
          e me li voglio vivere tutti i momenti belli e quelli tristi,
          le partenze e gli arrivi,
          il ritrovarsi e il perdersi,
          la felicità e la malinconia,
          le risate e le lacrime,
          il far l'amore e il desiderarsi senza potersi avere,
          il paradiso e l'inferno,
          le salite e le discese,
          le notti in bianco e quelle piene di sogni,
          le certezze e le paure,
          la forza e la debolezza,
          i giorni si e quelli no,
          le attese disattese e le sorprese inattese,
          l'immaginabile e il vissuto,
          la fantasia e la realtà,
          io e te un fiore nato nel deserto con la voglia di non morire mai!
          Mena Lamb
          Composta venerdì 25 marzo 2011
          Vota la poesia: Commenta

            Essere così

            E mi chiedo se essere come sono è poi così sbagliato
            Esserci sempre per tutti
            Fidarsi, giustificare, comprendere, perdonare
            Uscire, e guardando una vetrina dire ecco questo è proprio per lei, per lui
            E provare dentro già l'emozione di quella gioia nei suoi occhi
            Mandare un messaggio per avvertire che fai tardi
            Fare un qualcosa ancor prima che l'altro lo concretizzi nella sua testa
            Regalare un sorriso sapendo di cambiare in meglio una giornata nata storta
            Abbracciare all'improvviso per dire in silenzio ci sono
            Trovare sempre il tempo per una chiacchiera o semplicemente per ascoltare
            Dedicare l'ultimo pensiero a tutti colore che hai nel cuore
            Un sms una mail una telefonata...
            o nel buio della notte solo una preghiera a Dio di proteggere i miei affetti...
            e forse così sbagliato non è, voler bene così
            di sbagliato c'è solo quell'una tantum che tutto ciò in minima parte lo vorresti dedicato a te!
            Mena Lamb
            Composta giovedì 24 marzo 2011
            Vota la poesia: Commenta

              Tu, giovane creatura

              Hai assaporato le tristezze della vita
              tu giovane creatura che credevi in un mondo giusto
              L'amore in tutte le sue sfaccettature
              ha sfiorato e invaso i tuoi sensi
              con la freschezza di una nuova dimensione
              così astratta prima
              Hai conosciuto nuovi colori
              provato emozioni nuove
              e con esse il primo vero dolore
              un dolore che rimarrà per sempre impresso nel tuo cuore
              Gioie e dolori fanno parte di te ora,
              di te non ancora donna
              che l'amore, quello che fa male dentro
              ha fatto crescere in fretta.
              Mena Lamb
              Composta lunedì 5 gennaio 1976
              Vota la poesia: Commenta

                Questo amore

                Una fortezza vorrei costruire
                per chiudervi il nostro amore
                perché nessuno lo contamini
                ed il tempo non ne usuri la bellezza.
                Lottare contro questo strano mondo
                che non ci vuole amanti
                che vorrebbe ignorare
                che ci vorrebbe diversi
                pieni di falsi pudori
                Ma questo amore resisterà nel tempo
                conservando intatti nella sua purezza
                i magici momenti che lo hanno reso immortale.
                Mena Lamb
                Composta venerdì 20 maggio 2011
                Vota la poesia: Commenta

                  Vorrei

                  Vorrei...
                  Vorrei essere forte quando serve
                  E non sempre mi riesce
                  Vorrei chiedere scusa quando sbaglio
                  E sto imparando
                  Vorrei piangere di gioia
                  Senza vergognarmi mai,
                  è troppo facile farlo solo nel dolore!
                  Vorrei addormentarmi quando sono stanca
                  Invece che per non pensare
                  Vorrei non prendermi sempre troppo sul serio
                  E ridere di me e dei miei errori
                  Vorrei uscisse fuori quella bimba che c'è in me
                  E mi accompagnasse verso il mio domani
                  Vorrei non stancarmi mai di imparare
                  Perché ogni conquista sia sempre un regalo
                  Vorrei non rimpiangere
                  Ciò che la vita non mi ha concesso
                  Vorrei saper cadere, perdere
                  E arrivata al fondo aver voglia di risalire
                  E ricominciare.
                  Mena Lamb
                  Composta lunedì 12 marzo 2001
                  Vota la poesia: Commenta