Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Maria Lo Monaco

Scrittrice, nato lunedì 30 marzo 1959 a Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Aquilablu59

L'ora della magia

L'ora dove la realtà incontra il sogno.
Dove tutto tace ed il vento parla.
L'ora dove il cielo accende le stelle.
È l'ora dove il mondo tace per non disturbare
quell'emozione che ci fa tremare,
dove il cuore arde,
dove l'amore è vero,
dove l'amore esiste e non ne puoi fare a meno.
Maria Lo Monaco
Composta sabato 17 luglio 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Aquilablu59

    Temporale

    Cammino e mi fermo ad ascoltare,
    nell'aria arriva un temporale.
    La nostalgia si fa sentire,
    è dentro di me, e vuole uscire.
    È come una barca in mezzo al mare...
    in quelle onde vuole naufragare.
    E si ritorna indietro, nell'attimo passato,
    dove la mente è ferma,
    e non vuole avanzare.
    Ritorno a quell'istante,
    di un giorno come tanti,
    e invece non lo era.
    Parole senza senso,
    io ti sentii dire.
    E dopo aver parlato,
    te ne sei andato.
    Cerco di ricordare il significato.
    Ma la testa gira, gira,
    e non ricorda più.
    Maria Lo Monaco
    Composta sabato 1 gennaio 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Aquilablu59

      Nuvole

      Giochiamo tra di noi,
      come se il tempo
      non avesse spazio.
      Come nuvole
      di passaggio,
      essenza che fluttua
      nell'aria.
      Note del tempo
      che fu.
      Noi, in un tempo
      che non torna più.
      Scorrono lievi,
      in quell'incanto
      andato.
      E poi...
      pensami...
      ricorda
      quello che è stato,
      e chiediti...
      se abbiamo immaginato.
      Maria Lo Monaco
      Composta venerdì 7 dicembre 2018
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Aquilablu59

        Criniera

        Mi aggrappai a te,
        alla tua criniera nera,
        incurante del vento,
        che sferzava il mio viso.
        Corremmo insieme,
        in quella folle corsa,
        dove tutto era assurdo e non consentito.
        Fu estasi e sogno,
        in un oasi,
        dove il miraggio ti sembra vicino.
        Dove il timore non spaventa.
        Dove c'è il rischio di cadere,
        in una caduta rovinosa.
        Ma noi corremmo,
        senza fermarci.
        Sfidammo il vento,
        e la gravità.
        E volammo... in libertà.
        Maria Lo Monaco
        Composta lunedì 14 maggio 2012
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Aquilablu59

          Orfana

          Orfana di un'Ala...
          che non ritrovo più.
          Orfana d'Amore,
          orfana di Te.
          E nell'immensità di un mondo,
          che non sento più.
          Bagnata dalla pioggia che sognavamo,
          sola, sotto un sole, che non mi scalda più.
          Ed è lontano il tempo,
          in cui ci Amavamo.
          Come vorrei ripercorrere quei momenti.
          Dissetarmi di Te, e del tuo Amore.
          Farei provviste di Te, all'infinito,
          per averti ancora oggi,
          che è già tutto finito.
          Maria Lo Monaco
          Composta giovedì 17 novembre 2011
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Aquilablu59

            Solo un profilo

            Si dice che il mondo è piccolo,
            quante volte ho desiderato incontrarti,
            così, per caso.
            Donna romantica,
            in un mondo che corre impazzito,
            dove i sentimenti, si scrivono nel web.
            Dove il progresso, non lascia spazio al tempo.
            dove tutto è frenetico, e a volte schizofrenico.
            Dove si è perso l'incanto della vita.
            Dove si corre impazziti, per arrivare dove non si sa...!
            Dove si è perso il piacere di ascoltare una voce.
            Dove scriviamo messaggi, e non ci guardiamo negli occhi.
            E poi quel giorno, così per caso,
            eri lì, davanti a me.
            Quasi stentai nel riconoscerti,
            e sai perché... eri solo un profilo, tu, per me.
            Maria Lo Monaco
            Composta sabato 4 settembre 2010
            Vota la poesia: Commenta