Poesie di Maria Lo Monaco

Scrittrice, nato lunedì 30 marzo 1959 a Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Aquilablu59

Qualcosa a pelle

C'era in quegli occhi,
il mio respiro.
Il mio sentirmi donna insieme a te.
Il desiderio e la passione,
non c'era ombra, ma solo colore.
Niente chiari o scuri,
solo intensi, vividi colori.
Qualcosa a pelle,
che mi faceva sentire...
d'appartenere alle stelle.
Amata, desiderata,
come la rosa quando sboccia,
sotto la rugiada.
In quella emozione,
sfido ogni donna,
a non sentire amore.
Maria Lo Monaco
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Aquilablu59

    Pensare

    In fondo, a che serve pensare? A volte penso
    ma poi mi adagio, affinché il pensiero,
    non possa pensare.
    Ma quanto produce un pensiero
    si elabora e si pensa.
    È una specie di tormenta,
    tormenta l'anima, e la mente.
    Scusa, ma allora non è meglio non capire niente.
    Perché, per come,
    e si ritorna embrione.
    In quello stato che è solo confusione.
    Beato è colui, che non si fa domande,
    non perde tempo e non si aspetta risposte.
    Non chiede verità, e ne, menzogne.
    Vive tranquillo, nella sua dimensione,
    non ha ambizione, e neanche delusione.
    Maria Lo Monaco
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Aquilablu59

      Non c'è recensione

      C'è sempre l'attimo dell'illusione.
      Il guardare in volto la verità,
      può far male, ma è realtà.
      Ci si può illudere nella vita,
      guai se così non fosse.
      Come la scia di fumo,
      che lascia un odore acre,
      avverti che si è persa l'emozione.
      Che ti sei immaginata,
      forse esaltata, ed è sfumata.
      Dipeso da me, dipeso da te,
      dipeso dal tempo che non c'è.
      Se qualcosa è stato,
      non è commentato.
      Non c'è recensione,
      nell'emozione.
      Maria Lo Monaco
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Aquilablu59

        Febbre

        Quell'attimo fuggente,
        avverti la magia.
        Dove credi che ci sia alchimia.
        Si dice non per tutti.
        Ti sembra empatia,
        ti sembra di volare.
        E pensi di planare.
        Ma tutto è irreale,
        è solo immaginare.
        È solo uguale,
        a tutto il resto che puoi trovare.
        E dopo l'illusione,
        c'è solo delusione.
        L'amico in cui credevi,
        era solo alterazione!
        Già come la febbre,
        era solo trentasette,
        al quaranta in cui credevi di arrivare
        senti che non ti ci puoi avvicinare!
        Maria Lo Monaco
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di