Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Giorgio Gatto

Lavoro sulle Navi RFI, nato venerdì 13 gennaio 1961 a Reggio di Calabria (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Giorgio Gatto

Il mio mare

Affacciato al balcone di casa
sto ammirando il mare.
Oggi lui è calmo
e come un innamorato
pare che accarezzi la sabbia
e dolcemente dia un bacio
a quello scoglio.
Io non mi stanco mai di guardarlo,
da sempre sono di lui innamorato.
Ero un ragazzo quando passavo
tutto il mio tempo con lui,
poi quando son cresciuto,
su di una nave ho girato
sugli oceani di tutto il mondo.
Oggi, che tanti anni sono passati,
il mare lo guardo sempre dal mio balcone, sempre vicino al mio cuore sempre là con lui,
sempre in mezzo alle sue onde,
sempre in mezzo al mio mare.
Giorgio Gatto
Composta domenica 14 marzo 2021
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giorgio Gatto
    O mio Mare, sei musica che mi accarezza come una dolce sinfonia,
    ... sei l'incanto che abbraccia vibrazioni che profumano di eternità,
    ... risuoni tutte le volte nella mia mia mente,
    ... lasciami libero di amarti fammi scivolare su di te con il mio dolce nuoto, fammi scivolare dentro di te con le mie immersioni...
    Tu sei il mio capriccio e passione,
    ... come un focolare ardente che brucia dentro la mia anima,
    ... con fili sottili di spietata passione,
    ... il mio amore per te diventa più forte,
    ... sei delizia, e dolore, che porta l'esplosione di vera follia,
    ... dove ti perdo con la voglia di esplorarti nelle tue profondità,
    ... invitami ad abbracciarti ancora,
    ... dove nuoterò nel tormento di delle mie tempeste,
    ... incanalando la quiete di sussurri che dissetano i miei pensieri
    ... rubando emozioni e suoni dell'anima,
    ... dove la mia vita porta il tuo nome "mare".
    Giorgio Gatto
    Composta sabato 20 febbraio 2021
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giorgio Gatto
      Osservo la mia vita che scivola tra le mie mani...
      ha perso il suo colore...
      eppure un tempo era radiosa
      brillava di luce.
      Ma troppe volte sono caduto sono
      stanco e la mia anima è fragile...
      quante cicatrici mi sono rimaste lungo il cammino della mia vita...
      ora mi sento più stanco sempre più fragile.
      Mah la musica del Mare è una buona compagna...
      e mi accompagna giorno dopo giorno nei miei passi...
      giorni che scorrono così veloci mi portano
      al limite della mia vita.
      Giorgio Gatto
      Composta mercoledì 27 gennaio 2021
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Giorgio Gatto
        Svegliarsi e guardarti mentre dormi, sembra di vedere un angelo.
        Ti vorrei stringere... abbracciarti... coccolarti.
        Sentire il calore della tua pelle. Ma non riesco a farlo.
        Sai, pensare che ho dormito con un angelo...
        ho sentito il tuo calore,
        il tuo sapore,
        il tuo profumo.
        Solo al pensarci mi vengono i brividi.

        Sei nella mia mente.

        Bello ricordare il sapore delle tue labbra, l'odore della tua pelle.
        Sei nella mia mente come delle montagne russe; un sali e scendi di emozioni continue.

        È stato bello averti sognata!
        Già... perché tu per me sei stata solo un sogno, molto reale, vivo e mi piace pensarlo così.
        Buongiorno angelo mio.
        Giorgio Gatto
        Composta martedì 30 ottobre 2018
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Giorgio Gatto

          L'amore come il mare

          Dico ti voglio bene e tu rispondi
          che se ti voglio bene
          questo è male...
          forse...
          ma come puoi fuggire l'amore.
          Senza l'amore
          non ci sono sogni
          o credi forse che i sogni siano inutili?
          Inutile è la vita di chi rifiuta sognare...
          Il nostro vivere ha un senso
          nell'amore
          L'amore è un'onda
          che trova la sua riva
          nei nostri cuori,
          e anche quando il vento
          scuoterà le sponde
          saremo sempre pronti
          a riaffiorare
          per un'altra emozione
          in questo incredibile mare...
          il mare dell'amore!
          Giorgio Gatto
          Composta giovedì 31 maggio 2018
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Giorgio Gatto

            Quando avrai bisogno di me

            Quando avrai bisogno di me toccati il petto
            quando riuscirai a sentire il battito del tuo cuore io sarò vicino a te
            quando non mi vedi chiudi gli occhi e nel silenzio riuscirai a vedermi
            quando avrai bisogno di una carezza toccati il viso quella che sentirai è la mia mano.
            Quando sentirai il bisogno di un bacio con la punta delle dita sfiorati le labbra quello è... il mio bacio...
            pensa a me... sarò sempre con te perché io vivo in te.
            Giorgio Gatto
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Giorgio Gatto

              Il sogno

              Quante volte ho sognato, nella dolce notte della dea Eris
              di sfiorare il tuo viso con le mie dita, di guardarlo ammirarlo
              per poi baciarlo; sfiorare come se fosse un velluto le tue labbra,
              stringerti forte a me, sentire la mia anima che entra nella tua,
              il desiderio di sentirti mia, e poi ringraziarti per la dolcissima
              notte passata con te, ma il mattino al mio risveglio mi renderò conto
              d'aver solo sognato, ma è stato bello sognarti, tu sei stata veramente
              mia e solo mia.
              Giorgio Gatto
              Vota la poesia: Commenta