Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Franco Mastroianni

Artigiano, nato martedì 2 dicembre 1958 a Valenza Po (AL) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Franco Mastroianni

Dove fossero i colori

Il maltempo ieri sera senza dubbi si è manifestato bene
rovesciando la sua rabbia sradicando piante e fiori
mentre il vento miscelava fango e terra
e nemmeno lui capiva più dove fossero i colori.

Era giorno e in un momento notte fonda
mentre i fossi della strada non avevano più sponda.

Alzo gli occhi verso il cielo
e una nuvola da sola mi portava in mente subito
il cappello di una suora.

Penso che fosse la cuoca superiora

Perché subito discese grandine... grossa come uova.
Franco Mastroianni
Composta giovedì 30 giugno 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Franco Mastroianni

    Le briciole delle incertezze

    Materia fugge via veloce come un treno
    passaggi di vite nell'improvviso dell'arcobaleno

    le storie sentite e poi dimenticate
    cascine ormai vuote abbandonate

    si sgretola il tufo creando le briciole delle incertezze

    mentre i sassi corteggiano il fiume cibandosi delle sue carezze

    quante cose ci toccano e fuggono via
    quanti sguardi hanno gli occhi della malinconia.

    Quante vite dovrò ancora aspettare
    per averti qui... per sempre... mia.

    .
    Franco Mastroianni
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Franco Mastroianni

      Corolle di baci

      Siamo fiori puliti sempre in cerca di un prato
      dove far riposare le nostre radici
      siamo fragili... corolle di baci
      siamo steli protesi nel cercare la luce.

      Siamo noi quel intreccio di foglie e colori
      nella danza del vento
      siamo noi quel amore che dura una vita
      nel profumo e i colori... siamo noi quel momento.
      Franco Mastroianni
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Franco Mastroianni

        L'altro lato della strada

        Prospettive diverse al di la della strada
        marciapiedi in contrasto mentre immagini nuove
        son scolpite dai raggi del sole che narciso si staglia
        ombre già conosciute sono ormai solo fuoco di paglia

        prospettive diverse al di là del passare del tempo
        visto da un marciapiede nel pendio dello scorrere lento
        quasi se l'altro lato nascondesse l'intarsio

        Penso che senza te
        Non l'avrei valutato... penso che lo avrei perso.

        Non sarei mai entrato in quel quadro... di lato.

        Senza te tutto questo... mi sarebbe sfuggito.
        Franco Mastroianni
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Franco Mastroianni

          Per poterci riposare

          Sono contento quando volo con te senza provar paura alcuna
          mentre teniamo il mondo tra le mani giocando a biglie con il sole e con la luna
          possiamo spostare le montagne toccare le profondità del mare
          e lì sostare per poterci riposare.

          Possiamo essere alti bassi, insetti o sassi
          muovendoci con disinvoltura senza cercare spiegazione
          attraversando crepacci di follia voltando le spalle alla ragione
          unendo lunghi ponti di puntini in sospensione.

          Sono contento e volo senza provar paura alcuna
          quando sei qui con me tra le mie braccia
          stupenda donna
          mia ricchezza mia gioia... mia immensa fortuna.
          Franco Mastroianni
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Franco Mastroianni

            Ricerca infinita

            Non so come spiegare questa mia sensazione
            e non ho nessun potere per donarle un nome
            sono con la mia ombra in riva al fiume
            attratto dallo scorrere cibandomi del dono dell'immaginazione.

            Davanti intorno e dentro me scorre la vita
            questa natura così grande immensa non capita
            questa nostra ricerca infinita.

            Non so spiegar questo momento questa mia sensazione
            mentre il lento scorrere del fiume
            mi porta via con se... oltre ogni ragione.
            Franco Mastroianni
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Franco Mastroianni

              Vestito di pioggia

              Questa sera il silenzio è vestito di pioggia e mi parla bagnandomi il corpo
              delicato si posa accarezzando la faccia
              mentre intorno natura gioisce come quando sei sotto la doccia
              poi mi avvolge del tutto... quasi avesse le braccia.

              Questa sera il silenzio ha lavato il mio corpo
              trascinando con sé l'impalpabile malinconia
              che sovente riveste il mio vivere come se fosse un velo.

              Questa sera il silenzio ha parlato con me
              rovesciandomi addosso la grandezza del cielo.
              Franco Mastroianni
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Franco Mastroianni
                Riavvolgo lentamente quel che resta di questo andato giorno
                raccolgo le parole lasciate in sospensione tra i passaggi delle ore
                quando la fretta si dimentica del cuore
                quando si corre per poi trovar ritorno.

                Riavvolgo dolcemente ogni mio giorno mentre lo sento sfuggire dalle dita.
                La notte mi guarda sorniona... assopita.

                Chissà quante volte sorride
                vedendo materia... riavvolger la vita.
                Franco Mastroianni
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Franco Mastroianni

                  Quel che respiro

                  La mancanza di te la potrei definire un assurdo digiuno
                  il non potermi cibare
                  e respirar la mia pelle per cercar quel che resta del tuo dolce profumo.

                  La mancanza di te mi percuote
                  come vento che sbatte i miei giorni scuotendo le ore rendendole vuote.

                  La mancanza di te è voltare le spalle al tramonto
                  per cercare la tua direzione
                  la mancanza di te è quel attimo immenso
                  dove quel che respiro è fatto di immaginazione.
                  Franco Mastroianni
                  Vota la poesia: Commenta