Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Kicco

Solitudine

Quando le paure ti circondano nel buio, la strada intrapresa ti porta nel caos, sull'orlo di un precipizio. Quando guardi una luna vuota, in un cielo senza colori, mentre l'amore scompare verso l'orizzonte e i battiti tumultuosi del cuore svaniscono nel nulla, pensi che la vita non abbia più senso. La solitudine ti assale come un mare, senza una riva da baciare.
Enrico Hasson
Composta lunedì 11 febbraio 2019
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Kicco
    Tesoro rimani qui e stammi vicino, prendimi la mano come se fossi un bambino, abbracciami e non farmi cadere, il mio cuore non ha più barriere. Il tuo sguardo è come un fiore, anche l'anima trabocca d'amore. Sono passati pochi minuti e tu pensi già ai saluti.
    Enrico Hasson
    Composta lunedì 11 febbraio 2019
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Kicco

      Neve

      Scendono fiocchi bianchi dal cielo grigio, i bambini guardano dalla finestra contenti, i rumori assordanti cittadini si attenuano, tutto si placa sotto la coltre chiara della neve. Il freddo pungente sveglia le persone, che coperte camminano per arrivare a destinazione. Scende la neve senza sosta anche sul mare, una bella rarità per la città.
      Enrico Hasson
      Composta lunedì 11 febbraio 2019
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Kicco

        Halloween

        Ballano i Celti,
        l'oscurità delle tenebre manda in letargo la natura,
        le case serrate contro il vento freddo,
        dalle finestre ben chiuse s'intravede un tremolare di luci,
        nei boschi voci sussurrano tra gli alberi,
        gnomi e folletti giocano tra i colori dell'autunno insieme a streghe,
        spettri, pipistrelli, vampiri e gatti neri.
        Halloween, la notte magica,
        dove le anime dei morti ritornano in vita quando i cimiteri sbadigliano
        e il colore arancione lascia spazio al nero.
        L'ora del crepuscolo incute timore,
        gli spiriti vagano sulla terra per uccidere il sole.
        Nella luce della luna c'è qualcosa di inquietante,
        il buio esce dai boschi ed allarga il suo manto
        per creare quell'atmosfera di mistero.
        Nel bel mezzo della notte più scura,
        solo le zucche con i buchi illuminano la via,
        per far ritorno verso la propria dimora.
        Enrico Hasson
        Composta sabato 31 ottobre 2015
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Kicco

          Elogio al Cioccolato

          Lasciati travolgere dal piacere supremo,
          da una morbida carezza nei momenti tristi,
          una pausa di dolcezza nelle grigie giornate,
          un tenero abbraccio da una cascata di cioccolato.
          Gustalo ogni giorno,
          fatti avvolgere dalla sensuale cremosità
          dei cioccolatini bianchi e neri dai mille gusti.
          Il cioccolato è divino, prelibato e gratificante,
          un balsamo per il palato, energia vitale pulita,
          ti coccola quando lo stress assale il corpo,
          si scioglie lentamente sulla lingua,
          stimola il cervello, stuzzica l'intelligenza,
          nutre mantenendo attive le papille gustative
          e in forma le persone.
          Centellina il cibo degli dei
          e ricorda che il cioccolato non invecchia mai
          e allunga la vita di chi lo assapora.
          Enrico Hasson
          Composta domenica 8 marzo 2015
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Kicco

            Eleganza

            Equilibrio, armonia, buon gusto,
            caratteristiche che rendono le persone migliori,
            parole unite insieme per descrivere l'eleganza.
            Eleganza è quando nessuno ti nota,
            ma con il passare del tempo si ricorda di te.
            L'anima trasmette al mondo intero le sue qualità migliori,
            nel vestire, nel parlare, nel comportamento verso gli altri,
            mantenere le proprie virtù nell'arco del tempo
            senza cadere in banali errori.
            Enrico Hasson
            Composta domenica 7 dicembre 2014
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Kicco

              Eutanasia

              Salutare il mondo,
              salutare i propri cari,
              quando la vita sfugge via piano piano
              e si spegne come una candela senza cera,
              i pensieri vanno ai dolorosi momenti che si devono affrontare, soffrire senza poter far più nulla,
              obbligato a scendere a patti con il destino.
              L'ultimo sguardo alla natura e a tutto ciò che piace,
              la mente costretta dal martirio a prendere
              la decisione della non vita.
              Un dolce veleno in un ultimo bicchiere per addormentarsi
              in un sonno eterno.
              Enrico Hasson
              Composta sabato 20 settembre 2014
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Kicco

                Profumo di Vacanza

                Ho voglia di viaggiare,
                il profumo delle vacanze ha catturato lo spirito,
                divertirsi, evadere contemplare posti nuovi
                per arricchire la propria cultura e farsi rapire l'anima.
                Ammirare posti che ti lasciano a bocca aperta,
                che ti fanno sognare, vivere delle emozioni affascinanti
                che non possono essere spiegate.
                Sentire la forza del mare infrangersi su di me,
                l'aroma della salsedine e di fresco sulla pelle.
                Ammirare sulla spiaggia il sole diventare rosso per poi scomparire,
                il profumo delle vacanze volge al termine,
                iniziare quel viaggio sapendo quando finirà,
                con la tristezza nel cuore di chi non vuole ritornare,
                ma con la gioia di poter ancora sentire la fragranza del mare.
                Enrico Hasson
                Composta sabato 19 luglio 2014
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Kicco

                  Striscia di gaza

                  Anime appese a una corda sottile,
                  pallottole che danzano tra la gente,
                  fumo che oscura la visuale del sole.
                  Carboni ardenti bruciano il focolare domestico,
                  bambini soli vagano tra le macerie,
                  urla nel silenzio della notte che chiedono assistenza.
                  Qui si trova la pace solo dopo la morte,
                  spiraglio di luce lontana,
                  aiuta la speranza a sopravvivere.
                  Enrico Hasson
                  Composta martedì 22 luglio 2014
                  Vota la poesia: Commenta