Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Elena Piccinini

Scrittrice, nato sabato 4 marzo 1967 a Parma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Diario.

Scritta da: Elena Piccinini

Fiori d'inverno

Fiori d'inverno ho reciso
dagli opachi rami dei ricordi
celati dai vapori dell'umida
e selvaggia nebbia.
Quanti germogli soffocati nella terra!
S'intrecciano i lunghi sospiri
dietro le cortine arrugginite
di un tramonto disincantato.
E sono stagioni di solitudine
le ore spiccate dai lunghi filari
delle mie inquietudini.
Elena Piccinini
Composta nel 2008
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Elena Piccinini
    Lontano si nasce per respirare il profumo dei frutteti
    e per ridipingere le ali delle farfalle che sfiorano il giorno
    in un campo di clizie.

    Lontano si vive per scoprirsi nutriti d'assenzio
    in una infanzia sepolcràle.

    Lontano si canta l'occàso e si contempla l'intèrito
    per riaffiorare felice vagabondo da un porto di stelle.
    Elena Piccinini
    Composta nel ottobre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Elena Piccinini

      Il Veliero

      Vorrei dedicarti una poesia
      per illuminare il tuo viso
      e vederti felice.
      Aspettare il tramonto più sereno
      e la notte più solenne
      per disegnarti un veliero
      nel cielo stellato.
      Vorrei ridarti gli anni perduti
      e sussurrarti che domani
      sarà un giorno diverso.
      Chiudi gli occhi, ti regalo un istante.
      Il veliero nel cielo spiegherà le sue vele
      e ogni stella che incontrerai
      sarà il mio pensiero per te
      Anima mia.
      Elena Piccinini
      Composta mercoledì 4 marzo 1998
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Elena Piccinini

        La Via del cuore

        Nel grigio mutare della vita
        risalgo la sorgente
        dell'arcano desiderio.
        La Via del Cuore è vicina.
        Il fragore delle lettere
        sul bianco foglio
        adombra la muta purezza
        della carta.
        Non saranno i miei cupi ricordi,
        vessilli della mia coscienza,
        a trattenere l'anima
        dal cercare la candida porta
        nell'ansio petto.
        Ogni dolore svanisce
        nel mite chiarore
        della Via del Cuore.
        Elena Piccinini
        Composta nel 2006
        Vota la poesia: Commenta