Questo sito contribuisce alla audience di

Fuoriposto

È stato vano il tentativo
di farti ragionare sull'amore.
Ma entrambi sappiamo
e sentiamo.
Ciascuno conosce
i sogni buttati al rogo
e la realtà che infiamma.
Dovremmo trovare
il coraggio
di cambiare le cose.
La forza
di ascoltarci.
E invece stiamo muti
di fronte ai chilometri
spezzàti e ricomposti.
A parlare è la bellezza
un tempo condivisa.
Il mare dice e non dice,
preferiva la tempesta,
dichiara calma piatta.
I luoghi sussurrano alienàti,
sentono la mancanza
dei nostri abbracci.
Di noi che facevamo invidia
anche a noi stessi.
No, non è strana la vita!
Sono strane le persone!
Si amano e poi mistero.
Si illudono di dimenticare
slegano sentieri
si riallacciano
nei ricordi.
Dormono
mangiano
vivono
e fanno l'amore
fuoriposto.
Carmen Roberta Calabrò
Composta lunedì 12 giugno 2017
Vota la poesia: Commenta