Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Carla Vercelli

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Carla Vercelli

Arrivai a Cordova

Arrivai a Cordova
che la mattina ancora assonnata
dipanava i suoi riccioli d'oro sul letto
scuro e caldo del Guadalquivir.

Chiare furono allora le parole
"... Cordova lontana e sola..."
Più ci si avvicina a Cordova
più essa è mai raggiunta

Sfugge nei giochi di luce
tra il Ponte Romano e la Sierra Morena,
nelle mille prospettive
della Mezquita Catedral,
nei dedali tortuosi dell'interno
dove i patios fioriscono d'ascese e decadenze.

"... Cordoba lejana y sola..."
Metafora della meta non intermedia,
del luogo non provvisorio.
Una bisaccia consunta per raccogliere olive e versi
e alla magnificenza forse giungere,
infine.

Concepimmo un poeta quella notte.
Carla Vercelli
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Carla Vercelli

    Killarney

    Sul lago fermenta repertorio serale
    e la brughiera irlandese stinge
    nello specchio del sole lunatico
    un anello di nuvole capricciose
    distanti barlumi incastonati
    nel cielo sempre in movimento.

    Saranno gli spiriti del bosco
    o un agnellino sfuggito al gregge
    a belare di malinconia
    sino al filo d'erba più verde
    della mia anima?

    Non è irraggiungibile Killarney
    questa notte
    che volge in ametista e agata
    il placido stare attonito
    del mio giorno scompigliato.
    Carla Vercelli
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Carla Vercelli

      Non c'è da stupirsi al passaggio di Cupido

      Il soppalco conduce direttamente al cielo aperto
      e non c'è da stupirsi al passaggio di Cupido
      che trascina per le briglie il destriero
      di Marte, riottoso al viaggio,
      alla guerra restio.

      Cuori palesemente inesatti,
      ventricoli in subaffitto e atri in bilico:
      l'amore talvolta compie la scala a ritroso
      ma presto risale la china, oltre le sbarre, volando

      nel sorriso rinnovato di un'ora o poco più - testardo.
      Carla Vercelli
      Vota la poesia: Commenta