Il collezionista

Fendenti cadono fra cosa e cosa di
popolare splendore e tu, acerbo, su queste
cose eserciti, un languido toccare.
La moneta s'incunea e tu la cerchi, perché ritorni
a cantar con l'altre cento, ma sono i
tuoi occhi svolazzanti sul taglio in plexiglas
a muovere bagliori.
Hermes, m'ha condotto a te e a te risalgo,
addensandomi.

Le cose rispondono contate dentro l'intervento
riparatore.
C'è, una crepa nell'ora,
là,
là,
in fondo,
nel mondo di ceramica.
Il vetro è quello di Murano!
Sul pavimento, un lampadario, attende d'essere piantato.
Angelamanuela Tosi
Vota la poesia: Commenta

    Dicembre

    Siamo a Bologna coperti di freddo,
    vediamo la gente che s'allarga e trasale.
    Le luci son tante, salutiamo il Patrono!
    abbiamo voglia di andar per negozi e
    vestirci di nuovo.
    Sugli Asinelli un orizzonte alpino.

    Via Rizzoli incomincia a rullare:
    un andazzo carnal-mordente, batte
    sui muscoli indolenziti.
    Ci muoviamo di musica è tutto un sognare,
    son bianche le tende come panna montata,
    il tintinnar d'arte artigianale, balla nell'aria gelata
    col profumo di cioccolata.

    Ci dirigiamo verso la fiamma d'un dehors,
    ordiniamo birre e brioches: si gioca a vinciperdi!
    Quest'anno la Torre è smorzata:
    la sera mugugna nelle sue feritoie e pompeggia sotto i portici.
    Angelamanuela Tosi
    Vota la poesia: Commenta

      Il tartufo

      Il cane nasava cogliendo l'aria dalla terra
      col suo dafar snidava le radici; il tartufo
      veniva alla luce, con quell'odor pungente
      e nel pulirlo, ancor più si sentiva.

      Una folaghetta passava incerta sul
      frollo fogliame, mettendo in frummia il cane.
      - Color gazzuolo era il cielo -
      sparsa la nebbiolina
      leggera per gli uccelli la mattina.

      Il sole s'abbandonava fra gli alberi filando,
      salavano l'aria voci vernacolari, nelle
      distese di silenzio.
      Le braccia della natura erano dentate e
      insieme al cane, si cercavano le radici.
      Angelamanuela Tosi
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di