Questo sito contribuisce alla audience di

Respira l'essenza che ritrovi nelle cose semplici e inebriati, assapora quei piccoli frammenti di gioia che ti vengono donati inaspettatamente... come pezzettini d'amore che ti colgono alla sprovvista, gustali lentamente e... scopriti ubriaca di serenità.
Immacolata De Meo
Composto martedì 26 febbraio 2019
Vota il post: Commenta
    Amar l’inverno, gelido comandante, rigido e ferreo su tutte le stagioni … amar l’inverno perché egli sussurra rèfoli freddi che scaldano l’anima. Ed io lo amo ancor perché mi da vigore, muscoli, cuore e membra rinascono nell’aria bianca; magari nevicasse, potrei perdere lo sguardo e la mente mia, intera, a rimirar il candore pallido, l’armonica discesa di coriandoli di cristallo. Amabile discordanza è … quanto freddo possa il mio cuore riscaldar.
    Immacolata De Meo
    Composto martedì 22 gennaio 2019
    Vota il post: Commenta
      Ascoltare dolci note di musica e poesia che s'innalzano al Divino e volare sul mondo con le ali bianche di un angelo. Con gli occhi sommi di stupore, osservare spazi fuggiti da un scrigno di sogni che, al tuo volteggiare libero, lievemente si dischiude, scatenando fantasie bellissime... e l'anima esplode d'immenso!
      Immacolata De Meo
      Composto sabato 6 febbraio 2016
      Vota il post: Commenta
        Sulla tua schiena riversi il peso greve che la vita ci ha affidato, o amor di vita mia; nelle eterne notti insonni, dove l'oscurità è complice mia, osservo il tuo profilo stanco su di un viso che, giace, ma non riposa. Non bastano le ore che il tempo tuo ti accorda per ritemprar le membra, esauste ed infiacchite dal gravame della vita. Spiragli di luce mi concede la notte, al provenir delle persiane chiuse e osservo, zitta, per non infastidir; grata sono a te, che del mio essere sei il tutt'uno, corpo e anima dell'anima mia! Sostienimi ancor, o amore mio caro, resisti alla sorte ostile e avversa, che io ti sto vicina e conosco i tuoi pensieri e, come da promessa, al sacro vincolo affidata, io ti seguirò e ti sosterrò. Lo farò ancor quando, scoraggiata e disillusa, mi rivolgerò a te con voce forte e impetuosa. Abbracciami amor mio che voglio dirtelo, con anima assennata, che sei tu quel cuore limpido a cui affidarmi certa, e che voglio, sempre, accanto al corpo mio ritrovar! Al mio amore.
        Immacolata De Meo
        Composto giovedì 14 gennaio 2016
        Vota il post: Commenta
          Se in una lacrima potessi sciogliere la tristezza, io libererei smisurate rapide e in quello spazio annegherei di gioia; stanca di torturarmi il cuore per capire, resterò stolta, consapevolmente ignara di ciò che avviene oltre il mio spazio; io vivrò amandomi, perché è di me che ha bisogno il mio spiegazzato cuore!
          Immacolata De Meo
          Composto venerdì 11 gennaio 2019
          Vota il post: Commenta
            ... che strana creatura è l'anima, quella mia si scalda al gelo; più raggelato è il cristallino alito d'inverno, più il mio cuor si stringe nel mio abbraccio caldo. Osservo l'aria tersa oltre il vetro e tutto più limpido e chiaro ancor mi appare. La mia bevanda calda soffia fumi aromatici di caffè mentre, l'affaccendato mondo, aldilà delle ringhiere, va e torna dai suoi doveri; scorrazza il mondo avido di ore che le lancette spingono impazzite, mentre io sto qui ad acquietar lo spirito e mi riscaldo i palmi infreddoliti. Che spettacolo la vita negli attimi brevi e intensi, dove la mente riposa, lieve, e dischiude l'uscio al viver semplice, si potrebbe quasi valutar di aver vissuto attimi di felicità!
            Immacolata De Meo
            Composto sabato 12 gennaio 2019
            Vota il post: Commenta
              Vivo giacché vi guardo vivere e colgo i vostri occhi accesi di fervore. Istanti sembrano gli anni passati, con la vostra vita che è tutta la vita mia; le sofferenze mie, in un soffio il vostro fiato ha dissolto, tutti i tormenti erano placati ogni qualvolta i miei occhi si posavano sui vostri volti, acerbi e gentili, sulle vostre mani delicate e piccole come petali di rose appena in sboccio; e riempirmi d'incanto nel mirarvi dormire con l'innocenza degli angeli. E poi... d'un tratto, a voltar lo sguardo, scorgo giovani fanciulle, belle come la neve di Gennaio, belle come il sole di primavera, belle e fulgenti come le stelle che, nel buio, risplendono e accendono di vita la vita mia e ancora, belle, come le mille luci colorate che, in un sogno, stravolgono l'anima di splendore immenso. Vi osservo muovere passi volitivi e certi con la prorompente giovinezza vostra, colme di fierezza, andate e non temete! Andate ad incontrare l'avvenire, salite su quel treno là, nell'universo, andate verso il sogno a lungo perseguito che io son vicina a voi, e sempre ci sarò! Affronterete intralci, si dissolveranno timori e ad ogni affiorar di sfiducia e palpito, io sarò qui, solerte e premurosa vicina al vostro cuore. Splendete o figlie belle, irradiate il cielo intero, come fa il sole ad Agosto che io sto qua, ammaliata, di luce vostra a sfavillar!
              Immacolata De Meo
              Composto sabato 2 febbraio 2019
              Vota il post: Commenta
                Ti osservo cospargere di nettare sublime il tuo pancake ed assaporo la calma intensa degustando un aromatico caffè, macchiato appena; e scambiar sorrisi nella tranquillità di un dialogo, mentre ti trastulli con un ricciolo ribelle. Fintanto le parole scorrono, chiare e lente come rivoli d'acqua cristallina, scorgo negli occhi di chi ascolto con diletto, un'impagabile quiete. Auspico di inaugurar così ogni nuovo giorno!
                Immacolata De Meo
                Vota il post: Commenta
                  - "Ti affido un sogno" - disse un giorno la testa al cuore: - "custodiscilo e abbi cura di proteggerlo qual'ora esso provi a dischiudersi" - Son giorni chiusi questi, e a te mi affido con i pensieri incerti.
                  Del mio fare, dire, scrivere e pensare son cosciente e a volte rea, ma sempre assennata e vera, in ogni singolo concetto.
                  Resto muta dinanzi ad astruse circostanze e vorrei gettare tutto all'aria e scordare il puro intento che mi spinge all'avventura splendida di librarmi, corpo e mente che in te sprigiona le più fervide emozioni e fa vivere d'incanto gli attimi di vita mia.
                  Speciale è custodir in te, o cuore mio, un sogno e più speciale ancor è affidarlo a te perché possa adempiersi; affioreranno, molti inciampi e diffidenze e sarà la vita, sempre lei, efferata e inesorabile ad afferrarti, maltrattarti e sbatterti nella tetra stanza del tormento, sfidando il tuo valore e al fine, scoraggiato, piangerai.
                  No, non dar varco allo sconforto e punta tutta l'anima nel tuo intento, poiché è il tuo sogno, vivo, sfrontato dinanzi alle barriere della vita. Allorché rispose, giudizioso, il cuor cocciuto: - "io lo farò, sicuro, se tu lo vorrai!" -.
                  Immacolata De Meo
                  Vota il post: Commenta
                    Esiste una luce latente che hai nel cuore, a volte è così forte da innescare un meccanismo dai sofisticati ingranaggi che coinvolgono e smuovono il tuo essere, ciò si riflette nelle tue azioni e nelle tue mani e quello che la tua mente pensa si trasforma in cose concrete, spesso di prorompente bellezza; altre volte si tramuta in amore, astratto ma essenziale, come linfa vitale. Quando quella luce è fioca o spenta, fermati, non legarti all'abbandono, né devi lasciare che dalla tua bocca fuggano parole irreparabili ma rifletti e aspetta; il buio sparirà e ridiventerà la tua stella che splenderà più luminosa che mai!
                    Immacolata De Meo
                    Vota il post: Commenta