Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Giorgio Gatto

Lavoro sulle Navi RFI, nato venerdì 13 gennaio 1961 a Reggio di Calabria (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Giorgio Gatto
Se io sapessi che tu mi porti nei tuoi pensieri, farò di tutto per non uscirci, vorrei entrare dentro di te mi siederei in un angolo del tuo cuore e ti racconterò di me, vorrei andare ancora più in fondo per fare entrare la mia anima. Vorrei dipingere il tuo volto ma non sono un pittore, ma scriverò di te, che con il tuo sorriso illumini il cielo, anche la luna si intimidisce davanti al tuo sorriso e per che tu sei un'Opera d'arte di valore inestimabile.
Giorgio Gatto
Composto giovedì 21 giugno 2018
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Giorgio Gatto
    In ogni mio pensiero e in ogni mio respiro ci sei tu. Sento che ogni mio pensiero e frase che scrivo per te scorre in un fiume velocemente verso il mare, so che arrivando al Mare ci saranno le tue braccia a stringermi le mie parole e le mie frasi saranno le mie braccia per stringerti a me e le mie labbra che ti baceranno in uno di quei baci antichi d'altri tempi.
    Giorgio Gatto
    Composto sabato 16 giugno 2018
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Giorgio Gatto
      Io non sono Ulisse al tuo canto o mia Sirena non ho saputo resistere, mi sono buttato in mare senza pensarci senza paura il tuo canto la tua voce e la tua bellezza irresistibile, ho sentito un'attrazione bellissima una leggerezza nel mio cuore e nella mia anima, mi hai fatto sentire libero di amarti libero di scegliere tra la barca o il tuffo in mare a venire da te, ti avrei seguita anche all'inferno ma il mio desiderio di averti mia e solo mia mi fa sfidare tutto anche la morte perché io voglio te. Voglio la tua voce il tuo canto il tuo sorriso i tuoi occhi la tua bellezza. Ma dolce Sirena non ti devi soffermare solo in breve attimo di tempo passato con me a parlare ed a evitarmi due cuori si cercano portami nel profondo del tuo mare io ti seguirò.
      Giorgio Gatto
      Composto sabato 16 giugno 2018
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Giorgio Gatto
        Mi ricordo come se fosse ora il nostro primo incontro, per me è stato molto emozionante, non ricordo quante ore abbiamo trascorso in quella spiaggia sempre abbracciati con mille carezze e tante frasi dette e quel negro che ci guardava quasi aspettava che ci baciassimo infatti poi è andato via, volevi insegnarmi a baciare come se io nella mia vita fosse la prima volta a baciare, forse tu mia piccola ingenua con un volto di Angelo dovevi imparare a baciare, certo la tua vita vissuta da Donna maltrattata con tanta violenza non conoscevi la bellezza dei momenti dolci di carezze delle belle frasi dette con il cuore. Ricordo gli altri incontri bellissimi non li potrò mai più nella vita dimenticare la dolcezza di quei momenti dove tu sei stata mia ed io tutto tuo, avrei voluto che fosse per sempre così, ma se tu non provavi Amore era inutile continuare si certo una bella amicizia perché no, ma un uomo come me averti solo come amica ci avrei sofferto tantissimo, sono venuto da te per l'ultima volta il 31 di Dicembre e credimi per me quelle poche ore passate con te mi sembravano un'eternità eh si durata poco. Ora la nostra Favola come la chiamavi tu è finita ma resterai per sempre nel mio cuore cara... tutto questo che ho scritto per te non lo leggerai mai so che ti darebbe solo fastidio. D'altronde non sono l'uomo che tu sognavi.
        Giorgio Gatto
        Composto giovedì 14 giugno 2018
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Giorgio Gatto
          In un giorno triste della mia vita, ho conosciuto te inizialmente era tutto un gioco un modo per svagarsi per ridere scherzare, ma non ho mai pensato di provare qualcosa dentro di me spenta da tanto tempo da tanto dolore. Ricordo le lunghe conversazioni le risate e di quante cadute e figure che hai fatto che risate, forse tu non lo sapevi ma giorno dopo giorno mi sono innamorato di te ho cercato in tutti modi a non innamorarmi di te avevo tanta paura di soffrire. Ma tu con il tuo modo di fare con la tua dolcezza mi hai fatto innamorare sempre di più. Ricordo i progetti che abbiamo fatto assieme, ma poi in te è subentrata la paura, ti capisco e come potrei mai farti soffrire tu sei per me e lo sarai sempre il più bel regalo che la vita mi abbia fatto. Mi piaceva quando tu mi chiamavi Amore certo per te è stato un modo per farmi sentire bene in effetti ci sei riuscita, ancora mi rintona nella mia testa Amore con la tua voce che sembra uscire da una favola, si non puoi dire che non è stata una favola, anche se quell'Amore per te non era un sentimento ma in fondo in fondo chi lo può dire che dentro di te lo sentivi la paura ha vinto su di te. Ma io non posso condannarti ma ti ringrazio e ti Posso dire grazie di esistere nella mia vita, io per te mi sarei messo in discussione e non me ne importava nulla anche se per te dovrei scendere negli inferi a rubarti dentro l'inferno. Comunque oggi ti voglio sempre ringraziare e spero che un giorno io ti possa abbracciare di persona e dirti sei una Donna meravigliosa grazie per avermi fatto sognare. Un bacio.
          Giorgio Gatto
          Composto giovedì 14 giugno 2018
          Vota il post: Commenta
            Scritto da: Giorgio Gatto
            Vorrei tanto farti fare un giro nei miei pensieri, farti entrare nel mio cuore, così puoi vedere tutto il bello che c'è dentro di me, vorrei tenerti per mano e fare un giro nel cielo, si sopra le nuvole noi due soli nel silenzio che ci tiene compagnia e poi tuffarci giù tenendoci per mano e ti porto nel profondo del mio mare, non aver paura tieni sempre stretta la mia mano anche se cadi ci sarò io a tenerti forte a me.
            Giorgio Gatto
            Composto lunedì 28 maggio 2018
            Vota il post: Commenta
              Scritto da: Giorgio Gatto
              Seduto in questo divano guardo il mio acquario ma i miei occhi rimangono fermi e mi perdo nei miei pensieri, ti rivedo mentre cammini i tuoi passi sembrano le note di un pianoforte il tuo viso è un dolcissimo movimento sinuoso stupendo mi colpisce mi attira il tuo sorriso mi sforzo per avvicinarmi a te, ma tu ti allontani piano piano cerco di raggiungerti aumento il passo ed aumenta il ritmo del mio cuore man mano che mi avvicino il mio cuore vuole fuggire dal mio corpo per congiungersi al tuo riesco ad avvicinarmi a te, le mie labbra cercano le tue sento tutto il tuo calore il sapore una dolcezza infinita, baciami amore mio io muoio per te brucio per te, vivimi senza paura vivimi abbracciami io sono qui solo per te. Ad un tratto scuoto la testa e ritorno in me guardo e vedo solo i pesci che nell'acquario girano come se volessero danzare per me e dirmi, tranquillo ci sarà lei nella tua vita. L'amore cerca amore...
              Giorgio Gatto
              Composto domenica 27 maggio 2018
              Vota il post: Commenta
                Scritto da: Giorgio Gatto
                Ho sognato... in una dolce notte ho sfiorato il tuo viso con le mie dita, e poi guardarlo ammirarlo, risfiorarlo con le mie labbra come se fosse velluto. Stringerti forte a me, sentire la mia anima che entra nella tua, il desiderio di sentirti mia i nostri corpi intrecciati in una danza d'amore per tutta la notte sono stato con te ti guardo e ti ingrazio amore mio per la dolcissima notte passata con te. Ma il mattino al mio risveglio mi rendo conto d'aver solo sognato. È stato bello sognarti. Tu sei stata veramente mia e solo mia.
                Giorgio Gatto
                Composto domenica 27 maggio 2018
                Vota il post: Commenta