Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Francesco Fiumarella

Attore - Autore, nato martedì 22 gennaio 1985 (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo e in Racconti.

Scritto da: F. FIUMARELLA
Dal mio punto di vista, i veri "talent scout", sono coloro che hanno una reale capacità di individuare il talento di ogni artista, ed eventualmente riuscire ad identificare anche il potenziale nascosto degli stessi e farlo uscire. Inoltre devono avere una notevole preparazione culturale e conoscenza di ogni forma d'arte, perché quest'ultima racchiude ogni sfaccettatura della vita. I ricercatori di talenti improvvisati li trovo assolutamente di cattivo gusto, opportunisti e ignoranti in materia. Sono proprio quelli che per 2 soldi rovinano la vita distruggendo i sogni di chi crede in una reale speranza lavorativa. Quando vi rapportate con chi si qualifica "talent scout", iniziate a fare delle domande dirette, chiedete voi a loro i curriculum, formazione e reali esperienze professionali. Non fatevi ingannare dai "buffoni". Gli artisti non sono marionette ai fini di business altrui. Gli artisti devono essere valorizzati perché hanno la capacità di cambiare il mondo e lasciare dei ricordi indelebili grazie al proprio talento.
Francesco Fiumarella
Vota il post: Commenta
    Scritto da: F. FIUMARELLA
    Il peggior fallimento per un artista di talento è dover essere considerato tale solo divenendo un "Influencer". Quando le donne arrivano al punto di mostrare seno e sedere e gli uomini petto e addominali e per essere ricercati e apprezzati devono pubblicizzare prodotti cosmetici o bevande e dover raccontare ogni istante della propria vita come in un reality show... è la fine.
    Francesco Fiumarella
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: F. FIUMARELLA
      Mentire facendo credere di essere forti agli occhi delle persone non serve a nulla. Avere il coraggio di esprimere i propri sentimenti è la vostra forza. Così potrete essere amati, sostenuti, aiutati, compresi ed apprezzati. Non abbiate mai paura delle vostre fragilità, ci sarà sempre qualcuno che vi capirà anche se vi sembra impossibile.
      Francesco Fiumarella
      Composto sabato 21 marzo 2020
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: F. FIUMARELLA
        Da amante del cinema voglio ringraziare coloro che lavorano come doppiatori, in quanto li reputo recitativamente di un livello assolutamente elevato. Molti non lo sanno, ma il doppiatore è prima di tutto un grande attore, colui che deve dare importanza ai movimenti del personaggio, alle sue emozioni, studiare copioni infiniti, avere una dizione impeccabile dandoci la possibilità di ammirare le grandi star del cinema internazionale. Credo sia ingiusto che molti doppiatori debbano sempre stare dietro le quinte. Inoltre chi vuole intraprendere il mestiere dell'attore, dovrebbe, oltre la fondamentale formazione teatrale, imparare molto dai doppiatori. Un attore con una dizione di livello personalmente mi affascina molto di più.
        Francesco Fiumarella
        Composto venerdì 22 novembre 2019
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: F. FIUMARELLA
          Mi capita di notare per puro caso che tra molti attori vi è una rivalità eccessiva, una forma di competizione che dal mio punto di vista non ha alcun senso e motivo di esistere. Percepisco molta invidia quando si tratta di successi altrui. Come se gli stessi siano colpevoli di qualche reato solo perché lavorativamente ogni tanto potrebbe capitare qualche occasione. Personalmente credo che ogni artista di vero valore debba principalmente pensare ad un personale percorso autoanalizzando il proprio talento e cercare di raggiungere più obbiettivi possibili anche se si trovano spesso delle porte chiuse. Cercate di non guardare mai nel giardino dell'altro perché vi fate solo del male e ciò non vi premierà mai lavorativamente e umanamente.
          Francesco Fiumarella
          Composto martedì 3 marzo 2020
          Vota il post: Commenta
            Scritto da: F. FIUMARELLA
            I grandi attori sono quelli che non sanno di esserlo e hanno l'umiltà di far giudicare il proprio pubblico. I grandi attori una volta tolta la maschera dello spettacolo, hanno la capacità di non dover più recitare. I grandi attori non sono morti di "fama" ma sperano solo di essere valorizzati per il proprio impegno lavorativo. I grandi attori non si sminuiscono partecipando in "talk show" o ricercando "gossip". I grandi attori non si dimenticano della propria partenza. I grandi attori divengono tali quando attraverso la propria arte hanno la capacità di trasmettere vere emozioni con la consapevolezza di essere prima di tutto delle persone e non "divi".
            Francesco Fiumarella
            Composto giovedì 20 febbraio 2020
            Vota il post: Commenta
              Scritto da: F. FIUMARELLA
              La differenza tra il premio Vincenzo Crocitti e gli altri eventi? Non ci dimentichiamo mai di coloro che prediligono il cuore al successo. E noi li continueremo sempre a sostenere anche a distanza di anni senza alcun torna conto. Perché vi è una differenza tra chi riceve un premio e poi si dilegua, rispetto a chi non si dimentica di alcuni valori importanti anche dopo i riconoscimenti. Questo è amore ed educazione.
              Francesco Fiumarella
              Composto sabato 15 febbraio 2020
              Vota il post: Commenta
                Scritto da: F. FIUMARELLA
                Nella vita il più delle volte si è soliti indossare la maschera dell' "eroe", quella che apparentemente serve per renderti forte e adeguato in ogni occasione e situazione, quando però si instaura questo meccanismo persistente, nei momenti più difficili si fa molta fatica a farsi vedere deboli e stanchi di combattere e cercare di accontentare tutti in una società che continua a correre senza osservare e comprendere che i veri "eroi" sono quasi sempre solo una finzione. Per il sistema quando sei sorridente, positivo, efficiente e in continua salita risulti come un vulcano, quello che per la tanta frenesia e apparenza prima o poi esplode facendo male involontariamente a se stesso e agli altri. Nella vita è sempre meglio essere se stessi, buttare le maschere e fare ciò che ci piace rendendoci felici in ogni fase della propria esistenza, ma questo per noi stessi e non per rendersi dei finti "eroi" solo per accontentare chi ci sta intorno e per sentirsi necessariamente e obbligatoriamente adeguati, perché nei periodi di debolezza si rischia di non essere più capiti.
                Francesco Fiumarella
                Composto sabato 1 febbraio 2020
                Vota il post: Commenta
                  Scritto da: F. FIUMARELLA
                  Il più delle volte mi è capitato di sentire in tv da personaggi noti fare le differenze con le persone da loro definite "normali"... non ho mai capito questa differenza. Che cavolo vuol dire? Solo perché si lavora nello show business, non si è normali come tutti? Perché da che pianeta arrivano? "Vippolandia"? Solo perché si arriva al successo non si è più "normali"? Ecco si parla tanto di discriminazioni... un consiglio per chi lavora in questo settore sicuramente più privilegiato di altri... iniziate a considerarvi "normali" come chi vi segue... e cercate di dare il buon esempio senza ipocrisia... anche perché pure i "re" quando hanno delle necessità fisiologiche si siedono allo stesso posto dei "normali".
                  Francesco Fiumarella
                  Composto lunedì 27 gennaio 2020
                  Vota il post: Commenta
                    Scritto da: F. FIUMARELLA
                    Non siate mai condizionati dall'importanza e il valore degli altri, di coloro che in qualche modo sono "arrivati"... è inutile dire a chi è al vostro fianco: "conosco quello perché è" importante ", vado a cena con quella perché conta, sono ospite a casa di quelli che sono di alto livello... ecc ecc... pensate sempre a quello che siete voi, al valore che vi date e quello che riuscirete a raggiungere. Perché affermare di essere amico o amica di... non vi renderà mai grandi per quello che realmente potreste essere o divenire, ma sarete e rimarrete semplicemente nell'ombra di chi è riuscito a conquistare uno scopo ben definito... e chi vi guarderà non vi reputerà mai allo stesso livello delle vostre" conoscenze", ma semplicemente degli esaltati in cerca di attenzioni prive di significato.
                    Francesco Fiumarella
                    Composto sabato 25 gennaio 2020
                    Vota il post: Commenta