Questo sito contribuisce alla audience di

I migliori post di Antonio Pistarà

Optometrista, Ortottico, Diagnosta., nato sabato 24 dicembre 1977 a Catania (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Racconti, in Leggi di Murphy e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: ANTONIO PISTARA
Ci sono alcune cose che una volta scoperte, nella tua vita, non ti lasciano più.

-La consapevolezza:

*Non sentirsi più "soli" ma parte integrante del grande disegno della vita.
*Essere semplicemente quello che si è, senza se e senza ma...
*Scoprire che le cose più belle della vita sono anche le più semplici...
*Non sentire più il bisogno di desiderare; è come avere tutto.
*Realizzare che ciò che è percepito agli occhi e solo il dieci percento di ciò che, tanti, vedono: il resto è sotto.
Come un Iceberg. Un albero.
*Gioire della visione di ciò che più di divino è presente a questo mondo: la natura.
*Vivere la vita istante dopo istante: come in un fotogramma; e godersi lo spettacolo volta per volta.
*Sentirsi liberi di vivere l'oggi: il domani arriverà, perché pensarci, dunque...
*Appagarsi totalmente dala gioia del donare, del condividere e dell'essere.
*Sapere che ogni "problema" terreno ha dentro pure la soluzione; basta iniziare a "saper pensare".
*Lasciarsi andare ad uno dei doni che la natura ti mette a disposizione: la "musica" (della vita).
*Apprendere che la morte è solo la vera e più intima estensione della vita.
*Non avere più bisogno degli altri; nessuno. Ci si basta da soli.
*Scoprire che il buio non esiste; e solo uno dei mille filtri della luce.
*Conoscere la verità: che è sempre dietro ad ogni piccola o grande bugia dell'uomo.
*Avere il pieno controllo di se.
*Non avere più "paura", di nulla; si diventa invincibili, credetemi.
*Perdonare.
*Amare
*Non smettere mai di "cercare"...
*Dimenticare il passato,
*Vivere il presente,
*Rimanere curiosi del futuro.
*Essere consapevoli di esistere: esistendo davvero, dunque.

... Il resto? Beh, "Il meglio deve ancora venire".

Buona vita a tutti, miei cari apprendisti. Auguri, dunque, "naviganti"... e ricordate: "anche il più lungo dei viaggi inizia con un piccolo passo"
Antonio Pistarà
Composto venerdì 30 giugno 2017
Vota il post: Commenta
    Scritto da: ANTONIO PISTARA
    L'assoluta verità non esiste; poiché oggettivata e concettualizzata dal nostro mondo fenomenico.
    Se si realizza che "Io" sono "quello" si inizia a capire che l'unica entità non soggetta a oggettivazione e concettualizzazione, abbandonando qualunque atto di volizione, è il noumeno.
    Pertanto, il raggiungimento ultimo di verità, e quindi di liberazione dal cercala, è fare proprio questo semplice assunto: "La coscienza che cerca la sua sorgente non la trova, poiché il cercatore è il cercato stesso."
    Se ne ricava dunque che persino la "liberazione", dunque ", è un concetto.
    Questa è tutta la Verità che uno necessita di conoscere a questa vita.
    La chiara comprensione della" manifestazione "(fenomeno) comporta la comprensione:
    -non c'è nessuna identificazione con nessuna forma individuale poiché soggetta alla durata nel tempo; concetto, quest'ultimo, legatoal tempo.
    -La nostra vera natura è la testimonianza di questo spettacolo.
    E la testimonianza può avvenire sino a che lo spettacolo continua; e lo spettacolo può continuare finché c'è coscienza.
    Vivete dunque questo meraviglioso spettacolo della vita per quello che è realmente: miliardi di eventi fenomenici dietro ai quali, Noi stessi" fenomeni", siamo legati: dal il più piccolo granello di sabbia al più grande ammasso di materia dell'universo; soggetti ad una brevissima apparizione, in questo teatro, che è la vita.
    Vivete dunque. Qui e Ora.
    Poiché la nostra vera natura è il sempre presente immanifesto: ove nessuno nasce, nessuno muore.
    Il noumeno.
    Antonio Pistarà
    Composto domenica 25 novembre 2018
    Vota il post: Commenta