Post di Annamaria Crugliano

Nessuna, nato lunedì 15 maggio 1989 a Crotone (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Quello che pensi tu di me: non cambierà quello che sono, non mi farà sbagliare o fare la cosa giusta, non mi farà essere diversa o uguale a te, non mi farà pentire di quello che sono, non mi causerà felicità o dolore. Perché nonostante tutto solo io so quello che sono e solo io posso cambiare me stessa. Solo io posso riconoscere che sbaglio o faccio la cosa giusta e pentirmene. Solo io posso scegliere di essere uguale o diversa da te. Solo io posso essere felice o no di chi sono diventata e decidere se questo mi può stare bene. Io non proverò dolore perché non sono come vuoi tu perché non potrò mai pentirmi di essere me stessa!
Annamaria Crugliano
Composto martedì 19 aprile 2016
Vota il post: Commenta
    Tu sei troppo incoerente nelle cose che dici in giro di me! Mi dici come faccio in contemporanea ad ed essere: donna dalle facili vesti che va con uomini, lesbica, incinta, drogata, ubriaca e pazza? Non credo di poter copulare con uomini se sono lesbica, né tanto meno di poter essere incinta! Poi non credo sia possibile fare uso al contempo stesso di alcool, droga e psicofarmaci senza morire!
    Annamaria Crugliano
    Composto lunedì 11 aprile 2016
    Vota il post: Commenta
      Se il modo cade voglio fare il pagliaccio, finirò con esso sorridendo, perché potrò far ridere per l'ultima volta! Sarò proprio un vero pagliaccio, che lascia che gli altri pensino quello che vogliono di lui, per poi accorgersi da soli, che faceva lo stupido solo per farli ridere! Povera me, già so che ci sarà gente cattiva, che vorrà che io rida anche senza trucco!
      Annamaria Crugliano
      Composto lunedì 11 aprile 2016
      Vota il post: Commenta
        Stupido storto dolore chi ti aggiusta più! Non devi soffrirci qui per amore, sto cuore è casa mia, qui comando io! Sappi che io e ragione ci siamo ascoltati e abbiamo deciso di cacciarti. Ti sei piazzato a scioperare stupido cuore! Sappi che io e cervello ti mettiamo il nastro attorno e ti diamo per morto, non minacciarmi non sarai tu a staccare la spina! A chi hai dato della scema? Io ti strozzo! Io ti rimpiazzerò, mi batterà qualcos'altro prima o poi! Ma chi ti ha dato quella autorizzazione cuore... è stato il cervello? Sarà stato un momento di debolezza! Fai vedere! Ma cervello, non ci eravamo messi d'accordo io e te? Non è possibile! Stupido cuore, ma che cavolo gli hai detto a cervello, che vuol dire che hai detto "infarto"? Tu osi sfidare me e con quale motivazione? Cosa dici cervello... ma non ragioni più? Che cosa dici... l'amore non può farci morire! Che vuol dire? L'amore non può essere sempre a capo di tutto!
        Annamaria Crugliano
        Composto venerdì 8 aprile 2016
        Vota il post: Commenta
          Caro mafioso che mi vuoi ammazzare, fallo prima che mi venga un tumore, nel caso in cui avessi seppellito tu l'amianto vicino a casa mia, vista l'alta percentuale di malati di tumore, ti informo che devi soltanto essere paziente ed aspettare di raccogliere il frutto della tua fatica. Eventualmente non morissi di tumore, sono disposta a venirti incontro, io non ho la macchina se vuoi comprarmela e poi farmela scoppiare, per me va bene! Sapevi che un asteroide gigante sta per passare vicino alla terra? Non preoccuparti, ti prometto che se ci risparmia ti permetterò di uccidermi, visto come sono buona? Ad ogni modo devo informarti che io ho molte tasse in arretrato da pagare e altrettanti debiti! Fai attenzione... perché se mi uccidi, il fisco e la banca ti potrebbero venire a cercare un tantino incazzatelli per fartela pagare! Mi chiedevo per quale motivo la scorsa volta ti sei messo il passamontagna, spero che sia perché sei un vigliacco e non perché sei un cesso! Anche perché io non posso avere pena di te, non sarebbe logico, dato che io sono la vittima! Comunque, non è che ti venuta la febbre no? Riguardati, perché sennò poi a me chi mi ammazza? Ed io poi ci tengo tanto che a farlo sia tu! Come ultima volontà vorrei, dato che sarai tu ad ammazzarmi, che tu ti prenda l'onere di pagarmi: il funerale, la bara, la lapide e il loculo. Questo per una questione di praticità, perché visto che io sono già morta non posso pagare!
          Annamaria Crugliano
          Composto venerdì 11 marzo 2016
          Vota il post: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di