Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori frasi di Monica Cannatella

Scrivere e ascoltare musica., nato a Palermo (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Monica Cannatella
Non lo sò perché mi torni in mente proprio oggi, oggi che è stata una bella giornata di sole, uno di quei giorni in cui tutto fila liscio, nessuna complicazione, nessun ostacolo.
Di solito un dolore torna a far male aiutato dal grigiore di una giornata di pioggia, o da una giornata dove dici "azz, oggi non me n'è andata bene una" invece no, tu torni d'improvviso, come per ricordarmi che non sei mai andato via, e qualunque cosa io faccia per dimenticarti o accantonarti tu tornerai sempre, più forte di prima.
Colpirai dritto al cuore come hai sempre fatto, ed ancora una volta io te lo lascerò fare, perché in fondo preferisco sentire dolore e ricordarti, piuttosto che stare bene e perdere per sempre il tuo ricordo.
Monica Cannatella
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Monica Cannatella
    Ogni giorno, ogni singolo giorno della mia vita mi sono sentita dire "tu non capisci" io non capisco? La cosa più assurda che mi si poteva dire, non ho fatto altro tutta la vita! Da quando esisto ho cercato di comprendere i perché di ogni persona che mi ritrovavo accanto, i momenti no, le paure, le insicurezze, la rabbia, la loro stupida e ripetuta nevrosi a volte per cose inesistenti. Io non ho fatto altro, capire, adesso ho capito davvero cosa c'era da capire. Che la gente vuole comprensione ma non ne dà, vuole rispetto ma non riesce a rispettare, vuole amore ma non riesce a darne, vuole speranze ma lascia che le tue muoiano. Viviamo in un mondo dove ognuno prende per se ciò che serve e lascia gli altri a mani vuote, in un mondo dove gli inganni e la malvagità fanno da padroni, un grande, stupido, troppo complicato mondo di merda.
    Monica Cannatella
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Monica Cannatella
      Tutti a dire: prima di correre impara a camminare. Io non voglio camminare, io voglio correre fino a non avere più fiato, io voglio cadere e farmi male, perché le ferite ti aiutano a crescere e ti fortificano. Io voglio essere in grado di curare da sola le mie ferite, mi sentirei più indipendente e capace. È bello trovare sempre una mano tesa pronta ad aiutarti, ma è giusto che ci si abitui anche a non trovarla ogni tanto. Potrei correre il rischio di non riuscire più ad alzarmi e andare avanti, se un giorno quella mano venisse a mancarmi.
      Monica Cannatella
      Composta lunedì 27 aprile 2015
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Monica Cannatella
        Voltati. Lascia tutto dietro di te ogni cosa che ti è appartenuta e che non possiedi più. Ogni persona che hai trovato e poi perso, le cose che desideravi e che sembrano ormai quasi un ricordo lontano. Voltati e volta pagina, deve esserci per forza qualcosa avanti per cui valga la pena di dimenticarsi quelle che ti sei lasciata dietro.
        Monica Cannatella
        Vota la frase: Commenta
          Scritta da: Monica Cannatella
          Com'era facile da piccola far sparire i dolori. Mi sedevo in un angolo per terra e abbracciavo le mie ginocchia, poi piangevo. Un pianto disperato e liberatorio. Alla fine si tirava su il naso e si pensava: beh, non sarà la fine del mondo. Adesso è tutto maledettamente complicato, così complicato che preferisci pensare che sei troppo grande per abbracciare le tue ginocchia, invece di ammettere che adesso, non sei più in grado di tirare su col naso e andare avanti.
          Monica Cannatella
          Vota la frase: Commenta