Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: criscri
I libri sono fatti per provocare l'intelligenza, non per consentirle di pavoneggiarsi. Devono essere un pugno nello stomaco, qualcosa che ci desti dal torpore dell'illusione di essere onniscienti. Da questo punto di vista non abbiamo amici migliori di loro.
Cristiano Comelli
Composta venerdì 22 marzo 2019
Vota la frase: Commenta