Scritta da: Duca Francesco
L'alunno Francesco U. si è vestito da Padrino e con i soliti N. V., M. B. e D. S. che facevano da guardie del corpo e esattori, giravano per la scuola parlando in siciliano "roco" e quando gli ho urlato di ritornare in classe mi ha dato una "mazzetta" con i soldi del Monopoli dicendomi che non avevo visto nulla. Quando gli ho riurlato contro, le sue guardie del corpo mi hanno sparato con delle pistole a pallini.
Anonimo
Vota la frase umoristica: Commenta
    Scritta da: Luca B.
    L'alunno L. B. disturba pesantemente la lezione.
    Dopo ripetuti richiami gli dico ingenuamente "prendi la porta e vai dal preside", lo studente si alza, apre la parta, la stacca dell'intelaiatura e mettendosela sulla schiena la porta fino dal preside.
    Dopo aver ricevuto la romanzina, per non riportarsi la porta in spalla la mette sulle scale e la usa come slittino gettandola violentemente per la tromba delle scale ferendo una bidella.
    Richiesto allontanamento dell'istituto.
    Anonimo
    Vota la frase umoristica: Commenta
      Scritta da: Duca Francesco
      Durante la lezione di filosofia, sono entranti in classe 2 studenti travesti da terristi con fucile (in plastica), tute paramilitari e un balaclava nero in testa, hanno "rapito" uno degli studenti portandolo davanti all'ufficio del vice direttore hanno bussato e appena il Vice Direttore si è affacciato loro gli hanno detto: "Abbiamo fatto come ci aveva ordinato signore!" e ha quel punto hanno lasciato la scuola correndo come pazzi.
      Gli alunni non stati ancora identificati.
      Anonimo
      Vota la frase umoristica: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di