Questo sito contribuisce alla audience di

Ai tempi del coronavirus


Scegli la pagina:
...potevo avere? No, volevo fare la sceneggiatrice. Mi piaceva tanto scrivere, lo facevo spesso, a scuola andavo bene in Italiano ed era qualcosa di diverso. Frequentavo dei registi e con più di uno avevo iniziato a scrivere storie, soggetti, sceneggiature. Così dopo dieci anni lasciai pure l'Alitalia - mi ero sposata - e mio marito aveva paura di volare, ogni volta era un delirio. In realtà lui ha la mania del controllo quindi ovunque guidi un altro lui sta male: in macchina, in moto, in aereo è uguale: se non ha tutto sotto controllo lui sta male. Figuratevi, quando mai uno ha tutto sotto controllo?
Quindi lasciai l'Alitalia con pochi soldi di liquidazione perché un giovane e stronzo dirigente che mi aveva promesso una cifra, mi fregò facendomi dare molto di meno. Io iniziai a lavorare con mio padre. Non l'avessi mai fatto! È stato il periodo più brutto della mia vita. Non mi ero mai resa conto di quanto fosse maschilista anche il mio mondo. Nessuno credeva che io ce l'avrei fatta. Mia madre diceva: "Figurati se ti svegli presto la mattina"! Roba che all'Alitalia si partiva anche alle 5 di mattina... Mio padre faticava a lasciar libere le persone,... [segue »]
Composto domenica 29 marzo 2020

Immagini con frasi

    Info

    Dedica:
    dedicato a mio padre e a mio marito : nonostante tutto vi amo.

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti