Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Rosarita De Martino

Pasqua 1958


Scegli la pagina:
È la notte di Pasqua del 2012 e mi ritrovo, in estatica contemplazione di Te, Gesù Risorto, che mi parli dal quadro appena "svelato". Mi trovo nella parrocchia dello Spirito Santo a Catania e sono fra "la mia gente".
Mi sembra strano il fatto di avere riconosciuto il Tuo Volto perché, per me, questi tuoi lineamenti mi sono già noti da tanto tanto tempo.
E mi chiedo perplessa "Dove Ti ho visto?" "Dove Ti ho già visto, o mio Signore?"
E con la memoria del cuore ritorno alla mia giovinezza lontana.

Oggi, nella terza domenica di Aprile del 1958, mi trovo nella grande piazza del mio paesello montano di Canolo (Reggio Calabria.)
Da poco è finita la messa delle ore undici e tutto il paese è in attesa della "svelata".
Le tre statue, Maria Addolorata, s. Giovanni Apostolo, Gesù Risorto, sono già state sistemate in tre diversi vicoli, perché sta per iniziare la Sacra Rappresentazione.
Io ho scelto di aspettare nella piazza, proprio all'imboccatura del terzo vicolo, dove in fondo si trova la statua di Gesù Risorto adorna di un fantastico manto rosso.
Giro lo sguardo intorno e proprio di fronte a me vedo l'abbeveratoio con le sue tre fontane che ... [segue »]

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Rosarita De Martino

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti