Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti di Giuseppe Lonatro

Questo autore lo trovi anche in Poesie.

Scritto da: Giuseppe LONATRO

Cuore Violento

La legò al letto e la imbavagliò... ma l'amava.
Da anni sognava lei nuda sotto il suo corpo bramoso di passione, immaginando di sfiorare quelle guance rosee e quelle carnose labbra purpuree.
Ora la sua ossessione era tutta lì. Immobile, terrorizzata, gli occhi sofferenti e sconcertati... nuda... [continua a leggere »]
Giuseppe Lonatro
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Giuseppe LONATRO

    Faceva troppo caldo

    Leo aveva trascorso una notte insonne per colpa del caldo afoso, malgrado le finestre aperte e il giardino adiacente.
    Si alzò ed entrando in cucina venne colpito da una staffilata di sole che gli fece dolere gli occhi.
    Accese il gas e si preparò il solito caffè della mattina, l'altro l'avrebbe... [continua a leggere »]
    Giuseppe Lonatro
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Giuseppe LONATRO

      Il profumo di un uomo

      Ci sono delle persone diverse dagli altri. Ci sono persone che ti passano accanto e profumano di fascino e di sesso. Le vedi camminare in mezzo ad altri, e hai l'impressione che il mondo le sfiori appena.
      Non stanno in mezzo alla gente. È la gente che sta intorno a loro. Guardano lontano e... [continua a leggere »]
      Giuseppe Lonatro
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Giuseppe LONATRO

        Il temporale

        Un acquazzone improvviso, scrosciante, piuttosto pieno e anche molto freddo: nessuno lo aspettava o avrebbe potuto prevederlo.
        E così tutti a ripararsi sotto una tettoia, dentro un negozio, strisciando contro i muri o attraversando la strada di corsa. Tante piccole formiche bagnate in cerca di... [continua a leggere »]
        Giuseppe Lonatro
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Giuseppe LONATRO

          La Fine

          Non stare lì a piangere.
          Guardo i tuoi occhi esplodere di tristi lacrime e tutto quello che riesco a dire è... non piangere. Vorrei darti mille motivi, vorrei dirti che il sole tornerà e forse sarà ancora più splendente, caldo e rassicurante su noi due. Vorrei dirti che l'oscurità verrà... [continua a leggere »]
          Giuseppe Lonatro
          Vota il racconto: Commenta
            Scritto da: Giuseppe LONATRO

            Nello stesso pozzo

            Il nodoso bastone gli cadde ancora una volta dalle mani.
            Come sempre!
            Giuggiù stavolta non bestemmiò, non imprecò contro nessuno dei familiari ne tanto meno questi vennero a raccoglierlo, poiché quel giorno nessuno lo sentì.
            Restò immobile seduto ai bordi di quel letto sempre devastato dal suo... [continua a leggere »]
            Giuseppe Lonatro
            Composto mercoledì 30 novembre 2005
            Vota il racconto: Commenta
              Scritto da: Giuseppe LONATRO

              Stanza 32

              Lara era una donna libera ma anche senza un Dio.
              Lara si esaltava al vento come le foglie d'ulivo; amava bagnarsi sotto la pioggia e adorava farsi attraversare dal sole.
              Lara che rivede la sua vita in un attimo.
              Lara sempre con la gola impastata di sudore come la sabbia del deserto.
              Lara che... [continua a leggere »]
              Giuseppe Lonatro
              Vota il racconto: Commenta
                Scritto da: Giuseppe LONATRO

                Sui miei passi

                Devo tornare sui miei passi e correggere qualcosa.
                Sì te lo devo!
                Il corpo ha bisogno di cibo per continuare la sua strada fisiologica.
                Quando ci piombano addosso le malattie esse ci impediscono la ricerca dell'essere, la quotidianità inesorabile ci trascina in un vortice senza uscita, ma non... [continua a leggere »]
                Giuseppe Lonatro
                Vota il racconto: Commenta