Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Fernanda Irlante

A margherita

Vorrei toccare il cielo con un dito;
vorrei giunger lassù nell'infinito;
vorrei raccoglier stelle ad una ad una
e con i raggi argetei farne un manto.

Sottto quel manto ti nasconderei
per proteggerti dalle insidie del mondo,
ma non si può: devi affrontar la vita.

Ma tu lascia che il mondo vada come vada;
lascia che la gente vada per la sua strada;
lascia pure che accumuli fortuna;
lascia che la barca in mare spieghi le sue vele;
lascia dall'albero cader frutti maturi.

Ma tu, non ti curar di tutto ciò e,
cerca solo il bene...
lascia che trovi amore solo chi ha un cuore;
fa in modo di veder solo bontà;

impara a sperare, impara ad amare
anche chi ti fa del male;
impara l'unità.

Tu sarai per me il nascere di un'immensa tenerezza
di un amore ancora mai provato;
tu sarai per me nuova gioia, rinascita e vita.

Tu sarai per me in questo deserto arido d'affetto,
una nuova strada, una nuova speranza d'amore;
sarai la sorgente viva che nasce nel cuore

la tua presenza sarà il fuoco d'amore
che avvolge il mio cuore...
piccola bimba mia!...

La tua nonna
Fernanda.
Composta domenica 12 ottobre 2008

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Fernanda Irlante
    Dedica:
    Ho dedicato questa poesia a Margherita: la mia prima nipotina, nata il 12ottobre 2008.
    Ha partecipato al concorso
    Come un granello di Sabbia

    Commenti

    1
    postato da , il
    Auquri a te e tantissimi A margherita.

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti