Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Marco Giannetti

pianto

È che la pioggia intrisa dal sole affanna i miei occhi e li rende tristi a guardar dietro, a ieri.
Consapevole che il mio convulso migrare, domani mi porterà ancor più lontano dal volerti vicina.
Composta sabato 27 giugno 2009

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Marco Giannetti
    Riferimento:
    Alla mia anima triste in un giorno di pioggia.

    Commenti


    6
    postato da , il
    non si puo' fuggire via da cio' k abbiamo dentro   ....e il nostro continuo migrare  nn ci portera' lontano se nn troveremo la forza dentro di noi di guardare a nuovi orizzonti
    5
    postato da , il
    grazie romana del tuo commento...
    4
    postato da , il
    Tristezza e solitudine nelle tue parole caro Marco, sai leggere nel tuo cuore,tu cogli nella pioggia ciò che è stato ieri e i tuoi sentimenti affiorano, sei agitato ma consapevole del tuo cammino che emigrerà per nuovo orizzonti dimenticando con fatica quelli passati.Sei un vero pellegrino!
    3
    postato da , il
    Marco, leggersi dentro porta a scoprire nuovi orizzonti di luce.
    Bravo.
    2
    postato da , il
    Bella, si, ma con il temporale di ieri c'era poco da cogliere se non grandine grossa come chicchi d'uva!
    Sto sdrammatizzando...la tua anima triste, Marco.
    La tristezza è una compagnia molto frequente nel nostro tempo, di solito va a braccetto dell'altra  sua amica girovaga: la solitudine. Se ne vanno in giro a "mietere vittime": Sono due piattole che ti si mettono addosso e non  te le scolli più!Queste due tremende e scellerate "entità" hanno scoperto che in loro presenza la gente si apre di più, si confida...e scappano solo quando all'orizzonte intravedono il sorriso.Lui è temuto perchè contagioso...:-))

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.75 in 8 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti