Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Giuseppe Catalfamo

Ricordi

Una gigantesca vetrata suddivisa da innumerevoli quadrotti è davanti a me,
ogni piccolo quadrato è un ricordo.

In alto un vetro è rotto...
deve essere un ricordo dell'infanzia,
forse una violenza subita.

Poco più in basso un quadrotto impolverato...
deve essere una donna che ho amato.

Mi volto e in basso a sinistra c'è un quadrotto arrugginito,
non so come possa esserci ruggine in un vetro ma questo è il suo aspetto...
sono sicuro che è il ricordo di un amico,
che fu una colonna sonora della mia vita.

Moltissimi, innumerevoli sono i quadrotti, sporchi,
rotti, venati, nascosti da erbacce,
taluni sono mancanti.

Mi pervade un brivido quando sposto lo sguardo al centro
...e proprio di fronte a me un piccolo vetro è sano,
lindo,
pulitissimo...
al punto d'esser trasparente...

è la morte di mio padre.
Composta martedì 30 novembre 2010

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Giuseppe Catalfamo

    Commenti

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

    10
    postato da , il
    fanc..................è la cosa più bella che potessi leggere :))
    9
    postato da , il
    votata qualche giorno fa...senza parole ma solo stelline ****** tanto tu ci chiami sempre stellin :-))
    8
    postato da , il
    fanc...
    mi ha commosso accidenti a te, è una perdita che non passa mai.
    purtroppo lo so
    7
    postato da , il
    Bhè ...è sicuro...dopo 28 anni capita qualche mattina
    (la frequenza nel tempo si dilata,ad oggi ogni 6 mesi circa)
    che svegliandomi,per qualche secondo,penso di vedere mio padre in laboratorio...........
    6
    postato da , il
    vi sono quadrotti che davanti ai nostri occhi resteranno per sempre nitidi e trasparenti....un abbraccio

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati