Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Mario Dainese

Forse

I miei occhi al ciel della notte.

Com'è bello annullarmi
al tuo caldo e avvolgente bagliore.

Oh, mia dolce cometa,
tu che vaghi nel cosmo infinito
perché luce ti guarda e ti manda,
deh, rapiscimi alla tua grande scia,
svaniscimi dall'ingrata e detestata esistenza
prima ancor che tu puoi,
guidami lì dove pace m'aspetta.

Forse.
Composta martedì 8 aprile 1997

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Mario Dainese
    Ha partecipato al concorso
    #IORESTOACASAeSCRIVO

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti