Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Monica Cannatella

A mio nonno

Da qualche parte là fuori, nell'infinito, ci sei tu.
Hai dei ricordi? Puoi vedermi?
Quando mi manchi, la senti la mia angoscia?
Sono stata importante per te?
Quel nodo al cuore che ci teneva uniti,
esiste ancora, o si è perso nell'immensità
dell'azzurro dove vivi?
Non saprò mai se ti piace la persona che
sono diventata.
Ascolti ancora le tue canzoni preferite?
Lì dove ti trovi, esiste la musica?
Spero di si!
Senza è triste il mondo.
Ti sei preso cura di me come i giardinieri
si prendono cura dei fiori, con amore,
tanto amore.
Grazie perché prima di andare, ti sei premurato
di farmi sapere che stavi bene.
"Prenditi cura di te" mi hai detto...
ci sto mettendo impegno sai?
Sto cercando di farlo davvero questa volta.
Sto cercando di somigliarti almeno un po',
di essere pulita e limpida come lo eri tu.
Sto cercando di rimanere la bambina che hai
conosciuto, quella che ti faceva brillare gli
occhi d'orgoglio.
Semplice, umile, sincera, sempre allegra e pronta
ad aiutare il prossimo.
Mi manchi! Mi manca il nostro tempo insieme,
le nostre passeggiate sulla tua carrozza con
quei cavalli buffi.
Mi mancano i nostri anni insieme, la tua faccia
piena di rughe e le tue mani grandi.
Chissà se sei fiero di me...
Spero di si nonno, perché io, di te, lo sono
eccome.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Monica Cannatella

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti