Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Monica Cannatella

Il ciliegio

All'ombra di un vecchio ciliegio ormai
sterile, tutte le nostre memorie.
Le guardo da lontano, con gli occhi e
l'entusiasmo di un bimbo che riceve il
suo primo regalo di natale.
E trema il mio cuore, alla reminiscenza
di un tempo lontano che non torna più.
E odo canti di uccelli e ruscelli danzanti
desio d'amore e puzzo di terre arse intorno
All'ombra di quel vecchio ciliegio sterile,
ho cercato il sonno fatale, perché non
perdessi mai più quell'attimo che fu nostro.
E l'ora non giunse mai, se non quando io
ne persi ogni ricordo.
Composta giovedì 11 ottobre 2018

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Monica Cannatella

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti